Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Salute e sicurezza nell'Amministrazione cantonale: approfondimenti

La salute è uno stato di benessere fisico, mentale e sociale, che non comporta la sola assenza di malattia o di infermità.
(Costituzione Organizzazione Mondiale della Sanità, 1948)

Ben al di là dell'assenza della malattia, la salute è una risorsa che permette all'essere umano di vivere e adattarsi all'ambiente di vita che è in continua trasformazione. Essa è quella capacità di fare fronte alle difficoltà della vita senza la quale il concetto stesso di "benessere" rimarrebbe sconosciuto.
La promozione della salute è un approccio che mira a rendere l'individuo e la collettività capaci di esercitare un migliore controllo sui fattori che determinano la salute e, in questo modo, di creare o mantenere le condizioni che la garantiscono.

La promozione della salute è un processo volto a sviluppare il controllo delle persone sulla propria salute e a migliorarla.
(Carta di Ottawa per la promozione della salute, OMS, 1986)

L'obiettivo, riconoscendo come necessario l'equilibrio tra stili e condizioni di vita, è il miglioramento della qualità di vita che condurrà ad una salute migliore e non alla riparazione delle conseguenze sulla salute di cattive condizioni di vita. Promuovere la salute è prendersi cura della vita.

Le strategie di promozione della salute possono sviluppare e cambiare gli stili di vita e/o avere un impatto sulle condizioni sociali, economiche e ambientali che determinano la salute.
(Carta di Ottawa per la promozione della salute, OMS, 1986)

La promozione della salute nei luoghi di lavoro é lo sforzo congiunto di imprese, addetti e società per migliorare la salute ed il benessere dei lavoratori. Questo può essere raggiunto attraverso la combinazione dei seguenti elementi: miglioramento dell'organizzazione del lavoro e dell'ambiente di lavoro, promozione della partecipazione attiva e incoraggiamento delle capacità personali.
(Dichiarazione di Lussemburgo, 1997)

Il successo delle imprese è strettamente collegato alla qualificazione, salute e motivazione dei collaboratori. In questo senso le tradizionali attività di medicina e igiene del lavoro hanno migliorato considerevolmente la salute nei luoghi di lavoro riducendo gli incidenti e le malattie professionali. Tuttavia non sono sufficienti per affrontare l'intero spettro dei nuovi disturbi associati alla trasformazione del lavoro avvenuta nel corso degli anni '90.

Migliorando la salute nei luoghi di lavoro ogni organizzazione può ridurre i costi legati alle malattie e aumentare la produttività in virtù di una manodopera più sana, più motivata e inserita in un contesto di relazioni migliori.

La promozione della salute nei luoghi di lavoro tende a prevenire le malattie da lavoro (comprese quelle ad esso correlate, gli incidenti, gli infortuni, le malattie professionali, lo stress), ad elevare i determinanti della promozione della salute e del benessere dei lavoratori.

La promozione della salute nei luoghi di lavoro porta il suo contributo agendo su un ampio spettro di fattori lavorativi quali:

  • principi e metodi di management che considerano i collaboratori un fattore di successo per l'impresa;
  • cultura e principi di leadership che comprendono la partecipazione ed incoraggiano la motivazione e la responsabilizzazione dei collaboratori;
  • principi di organizzazione del lavoro che offrono ai lavoratori un corretto equilibrio tra richiesta del lavoro, controllo sul loro stesso lavoro, livello della qualificazione e sostegno sociale;
  • una politica del personale che incorpora i temi della promozione della salute;
  • un servizio integrato per la salute e sicurezza sul lavoro.

Ai sensi della Carta di Ottawa, uno dei presupposti per una buona salute consiste nell'equità.

" La promozione della salute focalizza l'attenzione sul raggiungimento dell'equità in materia di salute. Per mettere in grado tutte le persone di raggiungere appieno il loro potenziale di salute, l'azione della promozione punta a ridurre le differenze nello stato di salute attuale e ad assicurare pari opportunità e risorse.[...] Le persone non possono raggiungere il loro pieno potenziale di salute se non sono capaci di controllare quei fattori che determinano la loro salute."