Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Controllo cantonale delle finanze

Presentazione

Il Controllo cantonale delle finanze è l'organo di controllo finanziario del Canton Ticino. Ogni anno verifica i conti e il bilancio dello Stato e provvede a effettuare delle revisioni ai Servizi dell'Amministrazione cantonale sulla base della Legge sulla gestione e sul controllo finanziario dello Stato (LGF).

La scelta dei Servizi da verificare è determinata da una valutazione dei rischi presenti e la revisione è finalizzata al riscontro dei principi di gestione finanziaria, amministrativa, contabile e informatica.

ll Consiglio di Stato ha inoltre attribuito al CCF la responsabilità di revisione esterna e/o di controllo finanziario di entità sussidiate o che ricevono contributi dallo Stato (vedi Revisione esterna).

Al CCF è pure attribuito il ruolo di consulente e di assistente finanziario delle unità amministrative e delle loro direzioni; inoltre esso rimane a disposizione del Consiglio di Stato, per il controllo della gestione corrente amministrativa, e del Gran Consiglio, per l'esercizio della sua alta vigilanza (art. 57 della Costituzione cantonale).

Il CCF esegue le revisioni in ossequio alle basi legali e alle direttive vigenti e, quale organismo accreditato ai sensi della Legge federale sulla sorveglianza dei revisori (LSR), dispone di un sistema di gestione e di controllo per assicurare la qualità delle prestazioni erogate.

Il CCF è iscritto al registro di commercio quale ente per la revisione e la certificazione dei conti nel rispetto della LSR.

Organizzazione

Il CCF è subordinato al Consiglio di Stato e dipende amministrativamente da un Consigliere di Stato escludendo la Direzione del Dipartimento delle finanze e dell'economia. Attualmente, tale compito è svolto dal Direttore del Dipartimento istituzioni.

La collocazione scelta dal Canton Ticino mira a garantire un'autonomia e un'indipendenza al CCF. Autonomia e indipendenza significano l'assenza di una linea gerarchica tra il Controllo cantonale delle finanze e l'esecutivo o il legislativo e la capacità di agire con la massima obbiettività nei controlli. Il CCF è soggetto alle stesse condizioni degli altri servizi dell'Amministrazione cantonale (LORD, Leggi stipendi ecc.) pur operando su mandato di prestazioni del Consiglio di Stato nell'ambito del progetto pilota Unità amministrative autonome che consente una maggiore flessibilità nella spesa del budget concordato.

Contatti

Controllo cantonale delle finanze
Piazza Governo 6
6501 Bellinzona

Segreteria
tel. +41 91 814 42 92
fax +41 91 814 44 93

Direttore
Giovanni Cavallero