Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Visto Schengen

È un’autorizzazione di validità limitata che consente, alla persona sottoposta all’obbligo del visto, di entrare e soggiornare in Svizzera e nello spazio Schengen

Procedure

Il visto, con uno o più ingressi, ha una validità massima di 90 giorni sull’arco di 6 mesi.

Il cittadino straniero che sottostà all’obbligo del visto deve inoltrare una domanda di visto presso la Rappresentanza svizzera all'estero competente per il luogo di domicilio.

Il modulo di domanda è consegnato gratuitamente dalla Rappresentanza all’estero. Esso dev’essere accompagnato dal documento di viaggio e, se ne è fatta richiesta, da ulteriori documenti che attestano lo scopo del viaggio in Svizzera.

La Rappresentanza decide circa il rilascio o meno del visto e può chiedere che lo straniero presenti una dichiarazione di garanzia a copertura delle spese derivanti dal suo soggiorno in Svizzera.


Assicurazione di viaggio

A prescindere dalla firma di una dichiarazione di garanzia, l’Autorità competente chiede che venga stipulata un'assicurazione di viaggio.
La copertura minima dell'assicurazione è di 30'000 Euro (dopo conversione).


Procedura per la richiesta di visto

  1. Gli stranieri che sottostanno all’obbligo del visto inoltrano una domanda di visto presso la rappresentanza di Svizzera all’estero competente per il luogo del domicilio. Il modulo di domanda di visto è consegnato gratuitamente dalla rappresentanza all’estero. Esso dev’essere accompagnato dal documento di viaggio e, se ne è fatta richiesta, da ulteriori documenti che attestano lo scopo del viaggio.
  2. Se la rappresentanza all’estero richiede una dichiarazione di garanzia, lo straniero compila il pertinente modulo e lo sottopone al garante.
  3. Il garante completa e firma il modulo di garanzia e lo consegna, unitamente ai pertinenti documenti, alla competente autorità cantonale o comunale.
  4. La dichiarazione di garanzia è controllata dalla competente autorità cantonale o comunale ed è registrata nel sistema d'informazione centrale sulla migrazione.
  5. L’esito del controllo è comunicato senza indugio alla rappresentanza all’estero, la quale decide circa il rilascio o meno del visto.

Documentazione necessaria

Per il controllo della dichiarazione di garanzia occorre fornire, su richiesta, i seguenti documenti:

  • Documenti d’identità (passaporto, carta d’identità, libretto per stranieri);
  • Documenti atti a comprovare la solvibilità (estratti dei conti in banca, conteggio del salario, estimazione dell’imponibile, estratto dell’ufficio delle esecuzioni).

Validità
Durata massima del soggiorno: 90 giorni.
Il soggiorno non può durare più di 90 giorni per semestre.Tuttavia, non può superare la data della scadenza del visto, anche se il soggiorno è durato meno di 90 giorni.

Visto nazionale
Visto rilasciato per soggiorni, sottostanti a permesso, di durata superiore a 90 giorni sull’arco di 6 mesi.
La domanda di rilascio deve essere presentata per il tramite della Rappresentanza svizzera all'estero competente per il luogo di domicilio.
L’esame e la decisione competono all’Autorità cantonale e federale della migrazione.

Visto di reingresso
L’Autorità cantonale può accordare un visto D alla persona straniera che ha pendente una domanda di rinnovo/modifica della propria carta di soggiorno.


Procedura per la richiesta di visto di reingresso
Gli stranieri che sono temporaneamente sprovvisti della loro carta di soggiorno e devono recarsi all'estero devono richiedere un visto Schengen del tipo D.
Tutti gli stranieri coinvolti, compresi ad esempio i figli minorenni (anche neonati) devono essere presenti.


Documentazione necessaria
Per l'ottenimento del visto occorre fornire i seguenti documenti:
1.documento di legittimazione originale e in corso di validità. La scadenza del documento deve essere almeno di 3 mesi oltre alla scadenza del visto Schengen;
2.1 fotografia formato passaporto (3.5 x 4.5) recente;
3.per i figli iscritti sul passaporto dei genitori verrà rilasciato e apposto sul passaporto 1 visto per ogni persona iscritta sul ppto che deve recarsi all'estero.


Validità
Il visto viene rilasciato per il tempo necessario dell'assenza all'estero dello straniero ma per un massimo di 3 mesi.


Straniero che non ha diritto ad ottenere un visto di reingresso
Lo straniero al quale viene revocato il permesso o il diritto alla continuazione del soggiorno in Svizzera, non può di norma ottenere alcun visto durante l'eventuale procedura di ricorso, indipendentemente dalla durata. Dopo un esame della richiesta, l'Autorità decide se rilasciare un visto Schengen valido per il transito e il soggiorno o solo un visto territoriale (VTL).
Qualora, per sua scelta, dovesse lasciare ugualmente la Svizzera, per rientrarvi dovrà presentare una nuova domanda di rilascio di un visto per il tramite della competente Rappresentanza svizzera all'estero

Le Rappresentanze di Svizzera all’estero possono far dipendere il rilascio del visto da una dichiarazione di garanzia se il richiedente non dispone di mezzi finanziari sufficienti o se sussistono dubbi in merito. Il garante si impegna ad assumere le spese scoperte (comprese le spese legate a incidenti, malattia o di rimpatrio), fino ad un importo di Fr. 30'000.-, occasionate alla comunità e ai fornitori privati a seguito del soggiorno in Svizzera dello straniero. Se è necessaria una dichiarazione di garanzia, la Rappresentanza svizzera all’estero competente mette a disposizione dello straniero un pertinente modulo con le necessarie istruzioni.


Procedura

  1. Lo straniero compila il modulo “Dichiarazione di garanzia” e lo invia al garante residente in Svizzera.
  2. Il garante completa e firma il modulo di garanzia e lo trasmette, unitamente al “Formulario di complemento alla dichiarazione di garanzia” e ai pertinenti documenti, all’Ufficio della migrazione, Bellinzona.
  3. Il preavviso dell’Ufficio della migrazione viene espresso dopo aver sentito il parere del Comune di residenza del garante ed è comunicato senza indugio alla Rappresentanza all’estero la quale decide circa il rilascio o meno del visto.

 Il fatto di essere in possesso di una dichiarazione di garanzia preavvisata favorevolmente dalle Autorità cantonali competenti non conferisce un diritto al rilascio del visto.


Documentazione necessaria

Unitamente alla dichiarazione di garanzia sottoscritta dalle parti, il garante residente in Svizzera deve fornire i seguenti documenti:

  1. formulario di complemento alla dichiarazione di garanzia;
  2. copia del documento d’identità (passaporto, carta d’identità);
  3. copia del libretto per stranieri (se cittadino straniero);
  4. documenti atti a comprovare la solvibilità (esempio: estratti dei conti bancari, conteggio del salario, estratto  dell’Ufficio delle esecuzioni).

A seguito dell’esame della domanda l’Ufficio della migrazione potrebbe chiedere ulteriori documenti.


Validità
La durata massima del soggiorno in Svizzera e nello Spazio Schengen è di 90 giorni sull’arco di sei mesi e, in ogni caso, non può superare la data di scadenza del visto.


Contact center

tel. +41 91 814 55 00

Orari

08.00 - 12.00
13.30 - 17.00