Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Dimora temporanea "L" e permessi per giovani alla pari

Presentazione della domanda


Rilascio

La domanda deve essere presentata dalla persona straniera unitamente al datore di lavoro, con il modulo ufficiale, all'Ufficio della migrazione.

La persona deve indicare in modo preciso il suo recapito postale onde evitare disguidi con l'invio del permesso.
L'attività può essere iniziata solo dopo aver presentato la relativa istanza.

Eccezione: le domande di rilascio di un nuovo permesso per svolgere attività per conto di un'Agenzia di collocamento che non dispone dell'autorizzazione federale devono essere incamerate e sottoposte al Mercato del lavoro per preavviso. In questi casi la persona straniera può iniziare l'attività solo dopo aver ottenuto il permesso.
Su richiesta, al momento della presentazione della domanda, l'Ufficio della migrazione rilascia la dichiarazione sostitutiva la quale può essere esibita in sede di eventuali controlli da parte, per es., dei Posti di polizia o di confine.

Gli stranieri minori di 15 anni possono esercitare un'attività lucrativa unicamente se autorizzati dall'Ufficio dell'ispettorato del lavoro.

Allegati

  • 2 fotografie;
  • documento di legittimazione originale per la verifica della validità;
  • contratto di lavoro della durata inferiore ad 1 anno (massimo 364 giorni);
  • il contratto di locazione o la dichiarazione di alloggio deve essere prodotta se il permesso viene richiesto per esercitare un'attività della durata superiore a 180 giorni consecutivi o sull'arco di 1 anno;
  • la presentazione di una lettera di motivazione da parte del datore di lavoro a sostegno dell'istanza presentata ed il curriculum vitae della persona straniera è facoltativa.

Rilascio (cittadini croati)

La domanda deve essere presentata dal datore di lavoro e dalla persona straniera, con il modulo ufficiale, all'Ufficio della migrazione. La persona deve indicare in modo preciso il suo recapito postale onde evitare disguidi con l'invio del permesso.

L'attività può essere iniziata solo dopo aver ottenuto la relativa autorizzazione.

Gli stranieri minori di 15 anni possono esercitare un'attività lucrativa unicamente se autorizzati dall'Ufficio dell'ispettorato del lavoro.

Il datore di lavoro è tenuto ad annunciare il posto vacante all'Ufficio regionale di collocamento e presentare tutta la documentazione comprovante gli sforzi effettuati per trovare manodopera indigena o già integrata nel mercato del lavoro in Svizzera (es.: annunci pubblicati su quotidiani, riviste specializzate, ecc.).

Allegati

  • 2 fotografie;
  • documento di legittimazione originale per la verifica della validità,
  • contratto di lavoro della durata inferiore ad 1 anno (massimo 364 giorni);
  • il contratto di locazione o la dichiarazione di alloggio deve essere prodotta se il permesso viene richiesto per esercitare un'attività della durata superiore a 180 giorni consecutivi o sull'arco di 1 anno;
  • autocertificazione precedenti penali;
  • la lettera di motivazione e la documentazione del datore di lavoro comprovante le ricerche effettuate per trovare manodopera indigena nonché il curriculum vitae della persona straniera.

La mancata presentazione della citata documentazione può comportare un ritardo nell'evasione dell'istanza.

Domanda di assicurazione del rilascio di un permesso di dimora "nulla osta"

La presentazione della domanda di assicurazione del rilascio di un permesso di dimora non è necessaria in quanto il rilascio del permesso della durata superiore a 4 mesi/120 giorni all'anno, non è più subordinato alla disponibilità di un contingente.

Domanda di assicurazione del rilascio di un permesso di dimora "nulla osta" (cittadini croati)

In applicazione del Protocollo aggiuntivo all'ALCP, il rilascio di un permesso di soggiorno con attività lucrativa in Svizzera è subordinato alla preventiva decisione favorevole del Mercato del lavoro nonché, se del caso, alla disponibilità del contingente.

Soprattutto per tale motivo, sebbene la presentazione della domanda di assicurazione del rilascio di un permesso di dimora non sia obbligatoria, è particolarmente raccomandata.

Infatti, il rilascio del citato documento, garantisce sia al lavoratore, sia al datore di lavoro che il permesso potrà essere accordato e che l'unità del contingente è stata riservata.

L'assicurazione del rilascio di un permesso di dimora facilita inoltre le pratiche di sdoganamento in fase di trasloco.
La persona straniera che lo desiderasse, ha comunque la possibilità di soggiornare in Svizzera in attesa della decisione della domanda presentata.

La documentazione relativa all'alloggio nonché l'originale del documento di legittimazione verranno verificati da parte dell'Ufficio della migrazione al momento della presentazione della domanda per regolare le condizioni di soggiorno.

Consenso (cittadini croati)

La persona straniera che intende soggiornare o continuare a soggiornare in Ticino ed esercitare la propria attività in un altro Cantone deve chiedere innanzitutto a quest'ultimo il relativo consenso; solo in seguito il permesso "L" verrà rilasciato dal nostro Cantone.

Proroga

Il permesso di dimora temporaneo può essere prorogato se il periodo di attività previsto dal contratto di lavoro successivamente prodotto, sommato al periodo di attività precedentemente svolta, non supera i 364 giorni complessivi.

La domanda deve essere presentata dalla persona straniera e dal datore di lavoro, con il modulo ufficiale, all'Ufficio della migrazione, almeno 14 giorni prima della scadenza del permesso.

La persona straniera ha la possibilità di continuare l'attività in attesa del rilascio del permesso. Su esplicita richiesta, durante la presentazione della domanda, l'Ufficio della migrazione può rilasciare la dichiarazione sostitutiva.

Allegati

  • libretto per dimoranti temporanei "L";
  • documento di legittimazione originale per la verifica della validità;
  • contratto di lavoro.

Rinnovo

Il permesso di dimora temporaneo può essere rinnovato se il periodo di attività previsto dal contratto di lavoro successivamente prodotto, sommato al periodo di attività precedentemente svolta, supera i 364 giorni complessivi.

La domanda deve essere presentata dalla persona straniera e dal datore di lavoro, con il modulo ufficiale, all'Ufficio della migrazione.

L'attività può essere continuata (o iniziata, se presso un nuovo datore di lavoro) in attesa del rilascio del permesso.

Allegati

  • libretto per dimoranti temporanei "L";
  • documento di legittimazione originale per la verifica della validità,
  • contratto di lavoro.

Rinnovo (cittadini croati)

Il rinnovo del permesso comporta l'attribuzione di una nuova unità del contingente.
Se l'istanza di rinnovo viene presentata prima della scadenza del permesso, lo straniero può continuare/iniziare la propria attività in attesa della decisione.