Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Dimora temporanea "L" e permessi per giovani alla pari

Soggiorno per malattia o infortunio dopo la scadenza del permesso di dimora temporaneo "L"

La persona straniera che cessa la propria attività a causa di una malattia o di un infortunio, non è tenuta a modificare lo scopo del proprio soggiorno durante la validità del permesso temporaneo "L" di cui dispone.

Per contro, se detta situazione dovesse perdurare oltre la validità del permesso, la persona è tenuta, prima della scadenza dello stesso, a notificare la proroga del proprio soggiorno nel nostro Paese e presentare la relativa istanza all'Ufficio della migrazione.

Soggiorno fino a 3 mesi

Un soggiorno fino a 3 mesi viene concesso se la domanda è corredata dal relativo certificato medico comprovante la prevista durata del soggiorno per motivi di cura (non superiore a 3 mesi).

Soggiorno di durata superiore a 3 mesi

Un permesso di durata superiore a 3 mesi potrà eventualmente essere concesso se all'istanza è allegato il certificato medico attestante che la necessità del soggiorno in Svizzera è dovuta ad una malattia o ad un infortunio professionale; il documento dovrà inoltre riportare la durata prevista della cura, vedi anche "Diritto di rimanere".

Caso contrario, la persona straniera dovrà dimostrare l'effettiva disponibilità finanziaria per continuare a soggiornare nel nostro Paese (es.: dichiarazione cassa malattia, SUVA, AI ecc.) e dovrà dichiarare che non farà capo ad aiuti assistenziali.

Casi particolari (es.: persona che non ottempera i requisiti necessari per far valere un "diritto di rimanere" e che non dispone neppure di mezzi finanziari sufficienti per il proprio sostentamento) possono essere sottoposti all'Ufficio del Medico cantonale per un preavviso circa la necessità della continuazione del soggiorno in Svizzera.