Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Permesso di dimora "B" e trasformazione del permesso di dimora temporaneo in permesso di dimora "B" UE/AELS per cittadini croati

Trasformazione del permesso di dimora temporaneo in permesso di dimora "B" UE/AELS per i cittadini croati

Art. 27 cpv. 3 lett. a) Allegato I ALC

Il permesso di dimora "B" UE/AELS può essere rilasciato nell'ambito della trasformazione alla persona straniera che precedentemente (senza limiti di tempo), ha svolto attività in Svizzera con permessi temporanei (di durata inferiore ad 1 anno) durante un periodo complessivo di almeno 30 mesi.

I soggiorni precedentemente effettuati con permessi "B" o "C" non sono considerati ai fini della trasformazione.

La persona straniera che ha già ottenuto un permesso  "B" o "C" nell'ambito della trasformazione e che ha successivamente lasciato la Svizzera, non potrà più far valere una seconda volta i periodi di attività precedentemente svolti con permessi di dimora temporanei "L" per riottenere un permesso "B".

Non è necessario essere titolari di un permesso "L" per poter presentare una domanda di trasformazione.

Diritti e doveri del lavoratore

  • Obbligo di presentare un contratto di lavoro della durata minima di 1 anno;
  • obbligo di produrre la documentazione comprovante i periodi di attività precedentemente svolti in Svizzera con permessi temporanei. Le dichiarazioni ufficiali rilasciate dalle competenti Autorità devono essere allegate solo per le attività svolte fuori dal nostro Cantone.
    La persona che dispone di un permesso "L" ottenuto nell'ambito del ricongiungimento familiare e che ha svolto un'attività lucrativa, è tenuta ad allegare il formulario N. 1040;
  • diritto a continuare l'attività durante l'esame della domanda, anche oltre la scadenza del permesso per il titolare di un permesso di dimora temporanea che presenta l'istanza prima della scadenza del permesso di cui dispone;
  • diritto a soggiornare durante la presentazione della domanda, in attesa della decisione della stessa, per la persona straniera che non dispone di un permesso in corso di validità. L'attività può essere iniziata solo dopo aver ottenuto la relativa autorizzazione;
  • diritto al ricongiungimento familiare;
  • diritto all'esercizio di un'attività indipendente se la persona è in grado di dimostrare concretamente di esercitare un'attività effettiva e durevole.

Doveri del datore di lavoro

Obbligo di notificare la persona straniera all'Ufficio delle imposte alla fonte entro 8 giorni (se non già notificato in precedenza).

Presentazione della domanda

La domanda deve essere presentata dal datore di lavoro e dalla persona straniera, con il modulo ufficiale, all'Ufficio della migrazione.

Allegati

  • libretto per stranieri "L" o 2 fotografie;
  • documento di legittimazione originale per la verifica della validità;
  • conferma d'impiego/contratto di lavoro della durata minima di 1 anno;
  • documenti comprovanti i periodi di attività precedentemente svolta in Svizzera;
  • coloro che intendono esercitare un'attività indipendente devono inoltre allegare la documentazione necessaria.

Preavvisi

La domanda non è sottoposta al Mercato del lavoro in quanto il permesso non è contingentato e non vengono effettuati esami relativi al Mercato del lavoro (priorità dei lavoratori indigeni e controllo delle condizioni di retribuzione e di lavoro.