Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Permesso di domicilio "C" UE/AELS

Definizione

Il permesso di domicilio non è regolato dall'Accordo e continua a sottostare alla LStr.
La sua portata è maggiore rispetto a quella del permesso di dimora "B" UE/AELS: è di durata indeterminata e non può essere vincolato a condizioni.

Il titolare è assimilato ad un cittadino svizzero ad eccezione del diritto di voto e di eleggibilità e dell'assolvimento del servizio militare.

Esso può essere rilasciato dopo 10 anni di dimora ininterrotta in Svizzera.

In virtù degli accordi di domicilio o di considerazioni di reciprocità per UE-15 (Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Spagna e Svezia) il permesso di domicilio può essere rilasciato dopo 5 anni.

La persona straniera che acquisisce il diritto all'ottenimento del permesso "C" durante la validità del permesso di dimora "B", deve attivarsi personalmente e presentare la relativa istanza unitamente alla documentazione necessaria all'Ufficio della migrazione.

Otterrà il citato permesso a partire dalla data di presentazione dell'istanza.

Il permesso "C" non può essere negato se la persona controlla la disoccupazione.

La persona titolare di un permesso "C"  ha diritto a chiedere il ricongiungimento familiare.

Rilascio anticipato permesso di domicilio "C" UE/AELS

Coloro che normalmente hanno la possibilità di ottenere il permesso C dopo 10 anni di soggiorno in Svizzera sussiste la possibilità a determinate condizioni, in applicazione degli artt. 34 cpv. 4, 54 cpv. 2 e 62 LStr, di chiedere il rilascio anticipato del citato permesso già dopo 5 anni di dimora ininterrotta nel nostro Paese.

Art. 34  Permesso di domicilio

4 Il permesso di domicilio può essere rilasciato dopo un soggiorno ininterrotto negli ultimi 5 anni sulla scorta di un permesso di dimora se lo straniero è ben integrato, segnatamente se conosce bene una lingua nazionale.

Art. 54  Considerazione del grado di integrazione

2 Il grado d'integrazione è preso in considerazione per il rilascio del permesso di domicilio (art. 34 cpv. 4) e nelle decisioni discrezionali delle autorità, segnatamente in merito a misure di allontanamento e di espulsione, nonché in merito a divieti d'entrata (art. 96).

Art. 62  Rilascio del permesso di domicilio in caso di integrazione riuscita

1 Il permesso di domicilio può essere rilasciato in caso di integrazione riuscita segnatamente se lo straniero:

  • rispetta i principi dello Stato di diritto e i valori della Costituzione federale;
  • ha raggiunto nella lingua nazionale parlata nel luogo di residenza, almeno il livello di riferimento A2 del Quadro di Riferimento Europeo Comune per le lingue del Consiglio d'Europa; in casi debitamente motivati può essere tenuto conto anche delle conoscenze di un'altra lingua nazionale;
  • manifesta la volontà di partecipare alla vita economica e di acquisire una formazione.

2 Nell'esame della domanda di rilascio anticipato del permesso di domicilio è tenuto conto del grado d'integrazione dei membri della famiglia di età superiore a 12 anni.