Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Soggiorno dedicato alla ricerca di un impiego

Art. 2 Allegato I ALC e art. 18 OLCP

Definizione

Giusta l'Accordo, la persona straniera di uno Stato UE/AELS ha diritto a soggiornare in Svizzera, a determinate condizioni, per cercarsi un posto di lavoro.

Indipendentemente dal fatto che l'interessato eserciti o meno un'attività lucrativa, esso è sottoposto all'obbligo del permesso dopo un soggiorno in Svizzera della durata di 3 mesi nel corso di 6 mesi.

Pertanto, la persona che esercita la propria attività nel nostro Paese durante un periodo massimo di 90 giorni per anno civile, con o senza assunzione di impiego, anche qualora sia soggetta unicamente ad un obbligo di notifica nei confronti dell'USML (che deve essere effettuata dal datore di lavoro in Svizzera oppure dal prestatore di servizi estero/ditta con sede in uno Stato contraente), dovrà richiedere un permesso per stranieri alla SP se il periodo di attività è stato preceduto da un periodo di soggiorno senza attività.

Il medesimo principio vale per coloro che hanno già svolto un'attività lucrativa in Svizzera nell'ambito dei 90 giorni consentiti con l'obbligo di notifica e desiderano trattenersi nel nostro Paese, per es., alla ricerca di un nuovo posto di lavoro.