Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Naturalizzazione agevolata a livello federale

Il caso di gran lunga più ricorrente è quello relativo alla domanda dello straniero che ha sposato un cittadino (o una cittadina) svizzero (Art. 27 LCit).

Secondo tale norma, la può domandare la persona che:

  1. ha risieduto complessivamente cinque anni in Svizzera;
  2. vi risiede da un anno; e
  3. vive da tre anni in unione coniugale effettiva con il proprio coniuge.

L'istante deve inoltre, giusta l'art. 26 LCit:

  1. essere integrato in Svizzera;
  2. conformarsi all'ordine giuridico svizzero;
  3. non compromettere la sicurezza interna o esterna della Svizzera.

La cittadinanza ottenuta è quella del coniuge. La procedura relativa rientra, come detto, fra quelle previste dal diritto federale. La trattazione di un simile caso e la sua decisione conclusiva spettano esclusivamente all'Ufficio federale preposto. Il Cantone e il Comune di domicilio dell'interessato sono soltanto chiamati a collaborare al suo svolgimento. Il modulo necessario per la domanda può essere ottenuto presso il Servizio cantonale delle naturalizzazioni, a Bellinzona. L'eventuale decisione negativa in materia, emanata dall'autorità federale preposta, può costituire oggetto di ricorso innanzi al competente organo federale.

Servizi online

  Richiesta atti online

Tasse e spese
Riscosse in conformità dell'Ordinanza sugli emolumenti in materia di stato civile.

Sportelli aperti
solo su appuntamento


Si avvisa l’utenza che per il momento gli sportelli degli uffici dello Stato civile sono aperti unicamente su appuntamento da fissare contattando gli uffici telefonicamente o tramite email.




Rammentiamo la possibilità di evadere le procedure tramite i servizi online.




Sportelli aperti
solo su appuntamento

Maggiori informazioni