Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Atti sessuali con minori: un rinvio a giudizio

05.12.2017

Lo scorso 12.5.2017 il Ministero Pubblico e la Polizia cantonale avevano chiesto ai media - per ragioni di riservatezza dell'indagine - di non divulgare informazioni in merito all'arresto, avvenuto in quei giorni per reati sessuali, di un cittadino svizzero 51enne, dimorante nel Locarnese e attivo quale docente nel settore delle scuole professionali.

Ora si comunica che la Procuratrice Capo Chiara Borelli ha terminato quest'inchiesta delicata, rinviando a giudizio l'uomo dinanzi alle Assise criminali di Locarno. Nei suoi confronti si ipotizzano i reati di coazione sessuale (ripetuta), atti sessuali con fanciulli (ripetuti) e pornografia dura.