Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Truffe sugli investimenti


Di cosa si tratta?

Sono truffe che si concretizzano nel momento in cui viene pagato un anticipo o viene versato il capitale (complessivo o in parte) da investire nell’ambito di transazioni commerciali (investimenti di capitali, acquisti di beni).

Come si sviluppa?

Gli autori si identificano come gestori di patrimoni o fiduciari e di norma dispongono di uffici propri o all’interno di altre società. Il contatto può avvenire a seguito di annunci commerciali, attraverso la presentazione da parte di intermediari, tramite prospetti pubblicitari o altro. Questi prospettano alle potenziali vittime, con estrema abilità, la possibilità di concludere affari estremamente vantaggiosi. Nel prospettare queste allettanti opzioni commerciali, palesano la loro padronanza del mondo finanziario utilizzando termini inglesi specifici. Spesso millantano conoscenze altolocate e fanno credere di concedere alla vittima una possibilità esclusiva: “le faccio fare l’affare della sua vita ma non lo dica a nessuno”. I contratti che vengono firmati, le documentazioni che vengono presentate (spesso anche redatte in lingua inglese, per dare un tono internazionale alle trattative), come pure le infrastrutture dove si viene ospitati durante la contrattazione sono estremamente verosimili e traggono facilmente in inganno. Inoltre gli autori sfoggiano una disponibilità finanziaria notevole e non lesinano ad offrire il pranzo alla vittima o a mettere in mostra merce di un certo valore (mobilio, orologi, autovetture, ecc…). Una volta che la vittima ha effettuato il bonifico bancario in ottemperanza agli accordi sottoscritti, dell’autore si perdono le tracce o comunque si ha difficoltà ad avere notizie concrete sulla destinazione del denaro investito. L’ammontare degli illeciti può variare molto, con importi che spesso ammontano a diverse decine di migliaia di franchi.

Dove si verificano?

Gli incontri possono avvenire in locali pubblici, presso uffici fiduciari o di gestione patrimoniale, presso istituti di credito (nelle sale d’aspetto) o sulla pubblica via.

Chi sono gli autori?

Il profilo del truffatore può essere tracciato nel seguente modo: persona dalle buone maniere, curato, brillante, abile nell’esprimersi così da carpire la fiducia della vittima e che sa proporre investimenti con tassi di interessi elevati. Ha ottime conoscenze linguistiche e millanta conoscenze importanti nel mondo finanziario e/o politico.

Perché si cade nell’inganno?

La vittima rincorre un profitto elevato con un investimento limitato ed in un breve lasso di tempo. Le abilità di convincimento dell’autore, la scarsa preparazione della vittima e un’eccessiva fiducia che viene concessa sono i motivi che inducono all’errore i malcapitati.

Consigli

Mai lasciarsi attrarre da condizioni troppo favorevoli. Bisogna prendersi il tempo di verificare e capire le proposte prima di firmare documentazione vincolante. Diffidare di quegli aspetti internazionali tipo società offshore. In caso di dubbi chiedere consiglio a persone di fiducia ed esperte del ramo oppure rivolgersi alla Polizia cantonale.