Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Domande frequenti circolazione stradale - prevenzione/varie

Nei veicoli provvisti di cinture di sicurezza il conducente e i passeggeri devono, durante la corsa, allacciarsi con la cintura di sicurezza. I conducenti devono accertarsi che i fanciulli al di sotto dei 12 anni siano assicurati correttamente.
L'obbligo di allacciarsi con la cintura di sicurezza non è applicabile:

  1. alle persone le quali provano mediante certificato medico che non può essere loro imposto di allacciarsi con la cintura di sicurezza; per le corse all'estero l'autorità cantonale rilascia a queste persone un attestato medico d'esonero giusta la direttiva 2003/20/CE; 
  2.  ai fornitori a domicilio (di casa in casa) nel quartiere di consegna se la velocità non supera 25 km/h;
  3. ai conducenti e passeggeri che circolano su strade rurali, strade forestali e entro perimetri aziendali se la velocità non supera 25 km/h;
  4. ai conducenti durante le manovre effettuate a passo d'uomo;
  5. ai conducenti e ai passeggeri di autoveicoli nel traffico di linea regionale di imprese di trasporto in concessione;
  6. agli accompagnatori di persone particolarmente bisognose di assistenza in veicoli dei servizi sanitario e di trasporto di persone disabili.

I passeggeri in autobus e in furgoncini devono essere resi attenti in modo idoneo sull'obbligo di allacciarsi con la cintura di sicurezza.

Nei posti provvisti di cintura di sicurezza, i fanciulli al di sotto dei 12 anni la cui altezza è inferiore a 150 cm devono essere assicurati con un dispositivo di sicurezza per fanciulli (ad es. seggiolino) omologato in base al regolamento ECE n. 44 di cui all'allegato 2 dell'ordinanza del 19 giugno 1995 concernente le esigenze tecniche per i veicoli stradali (OETV); l'impiego di tali dispositivi non è obbligatorio per i fanciulli di almeno quattro anni che viaggiano su sedili appositamente previsti per fanciulli o su autobus.

I conducenti e i passeggeri di motoveicoli con o senza carrozzino laterale, di quadricicli leggeri a motore, di quadricicli a motore e di veicoli a motore a tre ruote devono, durante la corsa, portare un casco di protezione omologato conformemente alle disposizioni del regolamento ECE n. 22. I conducenti devono accertarsi che i fanciulli di età inferiore a 12 anni che viaggiano con loro portino anche loro un tale casco di protezione.

L'obbligo di portare il casco non è applicabile:

  1. ai fornitori a domicilio (di casa in casa) nel quartiere di consegna se la velocità non supera 25 km/h; 
  2.  ai conducenti e passeggeri che circolano entro perimetri aziendali se la velocità non supera 25 km/h;
  3. ai conducenti e passeggeri in cabine chiuse;
  4. ai conducenti e passeggeri su sedili provvisti di cinture di sicurezza;
  5. ai conducenti e passeggeri di veicoli la cui velocità massima in ragione del loro genere di costruzione non supera i 20 km/h;
  6. ai conducenti e passeggeri di slitte a motore che portano un casco sportivo omologato conformemente alle norme EN 1077 o EN 1078

    Non esiste più la dispensa medica

I conducenti di ciclomotori devono, durante la corsa, portare un casco di protezione omologato.

L'obbligo di portare il casco per ciclomotori non è applicabile:

  1. ai conducenti i quali provano mediante certificato medico che non può essere loro imposto di portare il casco di protezione;
  2. ai fornitori a domicilio (di casa in casa) nel quartiere di consegna
  3. ai conducenti che circolano entro perimetri aziendali;
  4. ai conducenti di una carrozzella per invalidi (art. 18 lett. c OETV);
  5. ai conducenti di ciclomotori la cui velocità massima in ragione del loro genere di costruzione non supera i 20 km/h, inclusi i ciclomotori leggeri.

I passeggeri dei motoveicoli nonché dei quadricicli leggeri a motore, dei quadricicli a motore e dei veicoli a motore a tre ruote simili a motoveicoli devono sedersi a cavalcioni e devono poter utilizzare predellini e poggiapiedi. Un fanciullo al di sotto dei sette anni può prendere posto soltanto su un apposito sedile autorizzato dall'autorità d'ammissione.

I veicoli a motore e i rimorchi d'un peso totale sino a 3,5 t che circolano su strade nazionali di prima e seconda classe (autostrada e semiautostrada) sono assoggettati ad una tassa annuale di 40 franchi; tali veicoli devono essere muniti di un contrassegno apposto conformemente alle prescrizioni (art. 6).

È assoggettato al pagamento della tassa il conducente del veicolo.

Sono esonerati dall'obbligo della tassa:

  • i veicoli con targhe di controllo militari;
  • i veicoli dei pompieri, della polizia e dei servizi di manutenzione delle strade nazionali, se sono contrassegnati come tali, le ambulanze nonché i veicoli della protezione civile con targhe di controllo blu e segno distintivo internazionale della protezione civile;
  • i veicoli di servizio di organizzazioni intergovernative aventi sede in Svizzera e con le quali il Consiglio federale ha concluso un accordo di sede;
  • i veicoli muniti di targhe professionali svizzere, utilizzati per corse in giorni feriali;
  • i veicoli - senza targhe - in corso di viaggio per recarsi al luogo del controllo ufficiale (art. 72 cpv. 3 dell'O del 27 ottobre 1976 sull'ammissione alla circolazione di persone e veicoli);
  • i veicoli impegnati in operazioni di soccorso (incendi, infortuni, panne, ecc.);
  • i rimorchi fissi (art. 20 cpv. 3 lett. e dell'O del 19 giu. 1995concernente le esigenze tecniche per i veicoli stradali, OETV), i rimorchi trainati da motoveicoli (art. 198 OETV) e i carrozzini laterali (art. 147 OETV);
  • gli autoarticolati leggeri e i trattori a sella leggeri (art. 11 cpv. 2 lett. i, ultimo periodo OETV) sui quali è riscossa la tassa sul traffico pesante conformemente all'articolo 21 delle disposizioni transitorie della Costituzione federale;
  • i veicoli che eseguono corse durante l'esame ufficiale per l'ottenimento della licenza di condurre;
  • i veicoli di governi esteri in missione ufficiale.

Legalmente si. E' comunque appurato che la gomma invernale, in inverno, con temperature inferiori ai 10 gradi C°, fornisce maggiore sicurezza!

Viceversa attenzione alle gomme invernali sfruttate durante il periodo estivo con temperature elevate e su lunghe percorrenze.

Inoltre in caso di nevicate, circolando con gomme estive, l'intralcio alla circolazione è passibile di contravvenzione.

Il segnale "Catene per la neve obbligatorie" (2.48) significa che i veicoli a motore con ruote disposte simmetricamente possono circolare sul tratto indicato soltanto se almeno due ruote motrici dello stesso asse o una per fianco, se si tratta di ruote gemellate, sono munite di catene per la neve metalliche; questa disposizione si applica per analogia anche ai tricicli a motore. Sono ammessi anche equipaggiamenti analoghi, fatti di un altro materiale, autorizzati dall'Ufficio federale.

Il segnale è tolto non appena bastano dei buoni pneumatici per circolare sul tratto.

La prescrizione segnalata è soppressa al segnale "Fine dell'obbligo di utilizzare le catene per la neve" (2.57).

Se non differentemente indicato vale anche per veicoli 4 x 4.

I veicoli a motore e i rimorchi immatricolati all'estero possono circolare in Svizzera se sono ammessi a circolare nel Paese d'immatricolazione e se sono provvisti di:

  • I ciclomotori, le motoleggere, i motoveicoli con una cilindrata massima di 125 cm3, i veicoli a motore agricoli, i veicoli a motore di lavoro e i rimorchi che provengono dall'estero e per i quali il Paese di provenienza non esige né targhe né licenza di circolazione possono circolare in Svizzera senza targhe. Al posto della licenza di circolazione è richiesto un documento contenente le informazioni essenziali in merito al veicolo e al detentore.
  • La targa posteriore basta per i veicoli a motore provenienti da Stati che non rilasciano targhe anteriori.
  • I veicoli stranieri devono essere muniti del segno distintivo dello Stato d'immatricolazione.

Aiutaci a migliorare

Per noi è molto importante la vostra soddisfazione e chiediamo la vostra preziosa collaborazione rispondendo alle domande sottostanti.

Grazie!

Formulario di contatto

Formulario di contatto

Formulario di contatto

Ho trovato ciò che cercavo?
captcha

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

I dati inseriti nel modulo di contatto sono trattati in conformità alla Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) del Cantone Ticino.
Una copia del messaggio sarà recapitata all'e-mail da voi indicato, quale conferma di spedizione. Per problemi nella compilazione del modulo scrivere a: di-webmaster@ti.ch