Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Gas di scarico dei motori di battelli nelle acque svizzere

Controlli periodici dei gas di scarico

La frequenza prescritta per i controlli periodici dei gas di scarico, stabilita dalle disposizioni esecutive dell’Ordinanza sulle prescrizioni in materia di gas di scarico del 9 gennaio 2009 (Stato 1. febbraio 2009)  (DE-OGMot) – 747.201.31,  è la seguente:

  • Un anno per i battelli  per passeggeri, per i battelli adibiti al trasporto professionale di persone con una capacità massima di 12 passeggeri, per i natanti da noleggio e per i battelli adibiti al trasporto di merci.
  • Tre anni per gli altri natanti.

Sono esclusi dall’obbligo dei controlli periodici, i motori dotati di un sistema di diagnosi “Onboard II”  o di un sistema più recente.

Segnaliamo l’obbligo di portare sempre sul battello il documento sulla manutenzione dei gas di scarico a disposizione dell’autorità competente e della polizia lacuale durante i controlli.

I controlli periodici dei gas di scarico sono estesi a tutti i motori di battelli nelle acque svizzere.
Anche per i motori (non omologati) che finora non sottostavano all’obbligo del controllo periodico dei gas di scarico, sono sottoposti al primo controllo periodico dal 1. giugno 2010; per questi motori bisogna procurarsi per tempo, presso un cantiere nautico autorizzato, il documento per la manutenzione relativa ai gas di scarico.

I motori omologati che già attualmente eseguono i controlli periodici dei gas di scarico secondo il vecchio sistema, dal 1. gennaio 2010 devono soddisfare le nuove disposizioni secondo le DE-OGMot del 9 gennaio 2009.

Chi intende ottenere l’autorizzazione ad effettuare il controllo periodico dei gas di scarico, deve compilare l’apposito formulario di richiesta allegato.

Ricevuta la richiesta, la Sezione circolazione trasmetterà un appuntamento per un sopralluogo, richiedendo la documentazione completa  da presentare e comunica le condizioni per l’ottenimento dell’autorizzazione.