Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Strategia

La revisione dei rapporti di competenza e dei flussi finanziari fra Cantone e comuni secondo i criteri di efficienza ed efficacia comporta:

  • La revisione della suddivisione dei compiti e conseguentemente degli oneri finanziari sulla base del principio di chi beneficia paga e decide del servizio pubblico;
  • L'analisi del problema della ripartizione delle risorse finanziarie, secondo il principio della pertinenza;
  • Il ripensamento della perequazione finanziaria e dei costi allo scopo di promuovere una politica volta a limitare efficacemente le disparità regionali.

Una gestione efficace ed efficiente dell'autonomia comunale necessita di procedure e strumenti democratici in grado di responsabilizzare gli amministratori comunali ed orientarli correttamente nella presa delle decisioni.

Il ripensamento dei meccanismi (regole e procedure) di funzionamento politico e amministrativo del Comune permetterà quindi di migliorare il processo decisionale, ottimizzare l'erogazione dei servizi pubblici e verificarne la realizzazione e l'adeguatezza nel tempo. Esso comporta:

  1. La revisione delle procedure democratiche, al fine di rendere le decisioni delle autorità più efficienti ed efficaci;
  2. L'introduzione di meccanismi di responsabilizzazione finanziaria ed operativa;
  3. L'introduzione di strumenti di delega operativa;
  4. La ridefinizione condizioni operative delle entità incaricate della produzione dei servizi pubblici (enti amministrativi, aziende municipali, istituti intercomunali, società pubbliche o private, ecc.);
  5. La revisione delle procedure di controllo.

Rapporto sugli indirizzi

E' lo strumento programmatico con il quale il Consiglio di Stato sottopone al Parlamento le linee portanti della politica cantonale a lungo termine. In base all’art. 6 della Legge sulla pianificazione cantonale, il Rapporto sugli indirizzi è la base sulla quale in Cantone elabora il Piano Direttore (cfr. Rapporto sugli indirizzi, cap. 4.1 punto 3, a pag. 41)

Rapporto sugli indirizzi


Linee Direttive e Piano Finanziario

Definiscono il programma di legislatura del Cantone. Esse sono concretizzate in schede programmatiche. Contengono gli indirizzi che il Cantone vuole dare alla riforma dei Comuni.

Linee Direttive e Piano Finanziario 2008-2011 (terzo aggiornamento) - Equilibrio tra le regioni

Linee Direttive e Piano Finanziario 2004-2007 (secondo aggiornamento) - Scheda n. 3 (obiettivo 1 - pag. 26-27)