Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Unitas

Indirizzo:
Via S. Gottardo
6598 Tenero

Persona di contatto:
Manuele Bertoli

Tel.:091 745 30 30
Fax: -.-
E-mail: info(at)unitas.ch
Sito web: www.unitas.ch

Descrizione:
1946: nasce la prima e unica associazione fra ciechi e ipovedenti della Svizzera italiana, ovvero l’Unitas. Dallo sparuto gruppo di una quindicina di soci, coadiuvati allora da pochi volontari, l’Unitas è passata oggi a contare nelle proprie file circa cinquecento persone cieche o ipovedenti, una cinquantina di dipendenti e oltre cento volontari, ai quali va aggiunto un nutrito gremio di persone che si impegnano nell’ambito del Gruppo Ticinese Sciatori Ciechi, associazione formalmente separata da Unitas, ma strettamente legata ad essa. Dal primo statuto dell’associazione leggiamo: “Unire tutti i ciechi in un solo vincolo di sincera amicizia e di schietta solidarietà; salvaguardare e migliorare la posizione del cieco sotto i diversi aspetti della vita spirituale, morale e sociale; svolgere con i mezzi più appropriati una ben organizzata propaganda, onde creare nei confronti dei ciechi un nuovo ma giusto spirito di ben compresa umanità.” Questi gli scopi del sodalizio, validi 56 anni fa come pure adesso. Oggi come ieri, l’impegno mira infatti alla salvaguardia degli interessi sociali, giuridici, economici e culturali delle persone cieche o ipovedenti e della loro famiglia. L’Unitas gestisce istituzioni e servizi, promuove e organizza attività che si indirizzano a persone cieche o ipovedenti coinvolgendo i propri soci in svariate attività. Inoltre incoraggia l’integrazione professionale e sociale e svolge un’efficace propaganda per far comprendere alla popolazione, all’economia e alle autorità, le necessità e le esigenze delle persone cieche o ipovedenti.