Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Pianificazione integrata LAnz-LACD

La Pianificazione integrata LAnz-LACD 2021-2030 costituisce il documento strategico di riferimento per il settore socio-sanitario e fissa l’ordine di priorità degli interventi per fornire risposte adeguate alle varie esigenze della popolazione nei seguenti settori: case per anziani, servizi che erogano assistenza e cura a domicilio, servizi di appoggio e aiuti diretti finalizzati al mantenimento a domicilio. 

Chi riguarda la Pianificazione?

La Pianificazione riguarda in generale ogni persona che a causa di malattia, infortunio, disabilità, maternità, vecchiaia o difficoltà socio-famigliari necessita di prestazioni di assistenza e cura a domicilio o di prestazioni stazionarie (casa per anziani). Concerne inoltre tutti gli enti presenti sul territorio che erogano prestazioni in ambito socio-sanitario.

Quali sono i principi di base?

Il documento prevede 5 principi di base. Essi sono complementari a quelli già previsti nelle leggi di riferimento del settore socio-sanitario e in particolar modo indicati nella LACD, nella LAnz e nella Legge federale sull’assicurazione malattie (LAMal), dove vengono richiamati i principi di efficienza, economicità e sussidiarietà.

I principi di base della Pianificazione sono i seguenti:

  1. orientamento all’utente;
  2. inclusione;
  3. gestione integrata dell’offerta;
  4. orientamento alla presa in carico domiciliare;
  5. qualità delle prestazioni.

Qual è lo sviluppo atteso nel 2030 per il settore socio-sanitario?

Il documento identifica tre scenari che tengono conto della complementarietà fra l’intervento stazionario e quello domiciliare, proponendo la soluzione intermedia che indirizza il settore verso un importante rafforzamento del mantenimento a domicilio e uno sviluppo contenuto del settore stazionario.

Tale scelta:

  • tiene conto in modo ponderato dell’impatto e della sostenibilità dei costi di gestione e di investimento annuali a carico dell’ente pubblico;
  • garantisce la copertura della domanda di prestazioni in un’ottica integrata. La parziale realizzazione di posti in casa per anziani (inferiore all’intervallo di fabbisogno settoriale stimato) è compensata attraverso il rafforzamento delle prestazioni di mantenimento a domicilio;
  • assicura la realizzazione di 1’180 nuovi posti letto, dei quali i tre quarti (870) sono già stati autorizzati. Si tratta dunque di uno scenario con una probabilità di realizzazione elevata, che consente inoltre a Cantone e Comuni di usufruire di un margine per valutare nuove iniziative per i 310 posti letto non ancora attribuiti, salvaguardando l’equità territoriale;
  • garantisce la copertura di gran parte del fabbisogno scoperto di prestazioni erogate dai Servizi d’appoggio.

Quali sono i temi approfonditi nella Pianificazione?

Il documento riporta sia gli approfondimenti specifici di ogni settore, sia quelli trasversali ai tre settori.

Elementi trasversali a tutti i settori:

  • accessibilità e coordinamento;
  • formazione del personale curante;
  • promozione della qualità e bientraitance;
  • digitalizzazione e robotizzazione del settore sanitario;
  • familiari curanti;
  • la gerontopsichiatria nel settore delle cure di lunga durata.

Elementi specifici del settore Strutture per anziani:

  • calcolo della retta degli utenti di una casa per anziani;
  • parametri di investimento per le case per anziani.

Elementi specifici del settore Assistenza e cure a domicilio:

  • consulenza materno-pediatrica;
  • tariffa dell’economia domestica;
  • sviluppo della prestazione della collaboratrice e del collaboratore familiare.

Elementi specifici del settore Mantenimento a domicilio:

  • potenziamento della capacità ricettiva dei Centri diurni terapeutici;
  • prospettive future dei centri diurni con presa in carico socio-assistenziale;
  • aiuti diretti: situazione attuale e prospettive future.

Divisione dell'azione sociale 
e delle famiglie

Per rendere più agevole la lettura dei contenuti del presente portale, i soggetti femminili e maschili sono stati designati con il genere maschile.

Viale Officina 6
6501 Bellinzona 

Direzione e segreteria generale
tel. +41 91 814 70 11
dss-dasf(at)ti.ch

Newsletter infofamiglie