Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Prestazioni di servizio educativo

Le prestazioni di servizio educativo offrono un accompagnamento educativo individuale e personalizzato ai minorenni nel loro contesto famigliare e ambientale. Sostengono al contempo i genitori nella presa in carico quotidiana dei figli e nel mantenimento delle relazioni personali durante lo svolgimento dei diritti di visita protetti. Le prestazioni sono assicurate e sussidiate da parte del Cantone.  

Progetto Parents as Teachers (PAT) – Imparo con i genitori

Di cosa si tratta?

I genitori influenzano in maniera importante lo sviluppo e l’apprendimento del proprio bambino. Il Progetto Parents as Teachers (PAT) – Imparo con i genitori offre ai genitori l’opportunità di ricevere le informazioni e il sostegno necessari per curare al meglio il percorso di crescita del proprio figlio.

Si tratta di un programma ispirato a un modello americano, validato scientificamente, che si fonda su visite a domicilio, incontri individuali e collettivi e sull'utilizzo di strumenti ludico-pedagogici. Viene gestito dall’ Associazione Progetto Genitori e vede coinvolti collaboratori formati nell’ambito dell'infanzia e aggiornati sulle metodologie legate allo svolgimento del programma.

Chi può partecipare?

Possono partecipare donne incinte e genitori il cui figlio non abbia ancora compiuto gli 8 mesi. La partecipazione al progetto avviene su base volontaria ed è gratuita. È possibile terminare anticipatamente il progetto.

Come ci si può annunciare? 

È possibile annunciarsi attraverso le seguenti modalità:

  • presso la propria infermiera consulente materno-pediatrica;
  • presso la propria levatrice;
  • presso il pediatra di riferimento;
  • direttamente presso l’Associazione Progetto Genitori (info@associazioneprogettogenitori.com, Tel. 079 375 37 91).

Quale impegno richiede?

Una consulente genitoriale formata si reca al domicilio della famiglia 2 volte al mese per un’ora, finché il bambino compie 2 anni. Inoltre, una volta al mese e in compagnia del figlio i genitori partecipano a un incontro di gruppo. Durante tale occasione, i genitori si incontrano e condividono le proprie esperienze, mentre i bambini giocano tra di loro. 

Quali benefici può portare al genitore e al bambino?

I genitori coinvolti nel progetto sostengono di sentirsi più sicuri nella cura e nell’educazione del figlio e di ricevere delle risposte a domande e dubbi in merito. Attraverso il gioco, i genitori ricevono suggerimenti su come favorire lo sviluppo del bambino. Inoltre i bambini che vi partecipano sono facilitati al momento dell’entrata nel mondo scolastico.

Quali sono i costi?

Il Dipartimento della sanità e della socialità sussidia i costi. La partecipazione per le famiglie è dunque gratuita.

A chi rivolgersi

Ufficio del sostegno a enti e attività per le famiglie e i giovani
Viale Officina 6
6501 Bellinzona

tel. +41 91 814 71 51
fax dss_ufag.fax@ti.ch
dss-ufag@ti.ch

Divisione dell'azione sociale 
e delle famiglie

Per rendere più agevole la lettura dei contenuti del presente portale, i soggetti femminili e maschili sono stati designati con il genere maschile.

Per segnalazioni e domande riguardanti il sito:
dss-infosocialita(at)ti.ch

Viale Officina 6
6501 Bellinzona 

Direzione e segreteria generale
tel. +41 91 814 70 11
dss-dasf(at)ti.ch

Newsletter Infosocialità