Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Concessione dell'uso di spazi e infrastrutture

Cantone e Comuni supportano i giovani che necessitano di uno spazio per svolgere attività ricreative, culturali o sportive, attraverso la concessione dell’uso dello spazio pubblico, di infrastrutture sportive o degli spazi scolastici. 

Chi può richiedere la concessione? 

Il suolo pubblico, gli spazi scolastici e gli impianti sportivi sono generalmente di proprietà dei Comuni o del Cantone. Il loro utilizzo può essere concesso a singole persone, a gruppi o ad associazioni per svolgere eventi culturali, sportivi o ricreativi.

Esistono degli incentivi a favore dei giovani?

La Legge giovani prevede che il Cantone possa concedere, gratuitamente o a prezzo modico, a giovani tra i 12 e i 30 anni, gruppi di giovani e associazioni giovanili l’uso, in ogni periodo dell’anno, del suolo pubblico, di spazi scolastici, di impianti sportivi e di altre sue proprietà. Il Cantone può inoltre mettere a disposizione documentazione, materiale, mezzi e infrastrutture o prestare alcuni servizi utili per lo svolgimento dell’attività prevista.

Come procedere per effettuare una richiesta?

Le richieste per l’uso di spazi pubblici di proprietà comunale devono essere trasmesse al Municipio.

Se invece gli spazi sono di proprietà del Cantone, la richiesta può essere trasmessa agli Uffici competenti che gestiscono le singole strutture o, nel caso di una scuola cantonale, direttamente alla direzione.

Dopo aver elaborato l’idea e aver identificato uno spazio idoneo, occorre descrivere in modo dettagliato l’attività che si intende svolgere e sottoporre una richiesta scritta al Municipio o all’Ufficio cantonale di riferimento.

È possibile richiedere un contributo finanziario per l'attività organizzata?

La Legge giovani consente di riconoscere ai giovani tra i 12 e i 30 anni un contributo finanziario per l'organizzazione di un'attività, fino a un massimo del 50% delle spese. Il sussidio contribuisce a coprire una parte del deficit previsto.

Link e approfondimenti

A chi rivolgersi

Ufficio del sostegno a enti e attività per le famiglie e i giovani
Viale Officina 6
6501 Bellinzona

tel. +41 91 814 71 51
fax dss_ufag.fax@ti.ch
dss-ufag@ti.ch

Divisione dell'azione sociale 
e delle famiglie

Per rendere più agevole la lettura dei contenuti del presente portale, i soggetti femminili e maschili sono stati designati con il genere maschile.

Per segnalazioni e domande riguardanti il sito:
dss-infosocialita(at)ti.ch

Viale Officina 6
6501 Bellinzona 

Direzione e segreteria generale
tel. +41 91 814 70 11
dss-dasf(at)ti.ch

Newsletter Infosocialità