Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Colonie di vacanza

Una colonia è un soggiorno di vacanza per bambini e giovani che si svolge in montagna o al mare e dura solitamente due settimane. I partecipanti sono affiancati da adulti nella funzione di animatori e da altri giovani nel ruolo di aiuto-animatori. Tutte le attività si svolgono in gruppo, il che rende le colonie delle vere e proprie esperienze di vita comune in cui si impara a conoscere meglio sé stessi e a vivere in sintonia con gli altri. 

Informazioni generali

A chi si rivolgono?

Generalmente possono partecipare alle colonie i bambini e i giovani dai 6 ai 18 anni. Le colonie sono organizzate per gruppi di età, per i bambini dai 6 agli 11 anni e per i ragazzi dai 12 ai 18 anni. A partire da 16 anni è inoltre possibile partecipare come aiuto-monitore.

Alcune colonie sono destinate a bambini e giovani con disabilità di varia natura (colonie speciali), altre favoriscono l’inclusione offrendo agli ospiti con disabilità l’occasione di partecipare (colonie integrate).

In quali orari e in quali periodi dell’anno si organizzano?

Le colonie si svolgono soprattutto durante il periodo delle vacanze estive, ma alcuni enti organizzano attività anche nel fine settimana o durante le vacanze scolastiche (ad es. scout).

Le colonie riconosciute dal Cantone tramite la Legge colonie durano almeno 14 giorni, ma il panorama delle offerte è molto variegato e vengono proposti anche soggiorni più brevi.

Quando è consigliabile iscrivere il proprio figlio? Come si svolge l'iscrizione?

Le iscrizioni sono generalmente aperte a inizio anno. Per riservare un posto è necessario contattare l’ente organizzatore. I posti a disposizione sono limitati: vale la pena prendere contatto quanto prima, consultando i programmi disponibili per orientarsi. 

  • Nel mese di marzo viene pubblicato "Infovacanze", l’opuscolo promosso dall'Ufficio del sostegno a enti e attività per le famiglie e i giovani (UFaG), che presenta il programma delle colonie estive. 
  • Nel mese di maggio tutti gli allievi delle scuole elementari e delle scuole medie in Ticino ricevono una copia dell’opuscolo "Tandem-Spicchi vacanza" che raccoglie numerose proposte per attività da svolgere nel corso dell’estate. Il sito di Tandem-Spicchi di vacanza viene invece aggiornato regolarmente durante tutto l'anno. 

Quanto può costare la partecipazione?

In media, una colonia costa 300 fr. a settimana. In funzione del tipo di attività, i costi oscillano dai 150 fr. ai 500 fr.

I beneficiari di prestazioni sociali possono richiedere un contributo all’Ufficio del sostegno sociale e dell’inserimento. Le famiglie in difficoltà possono rivolgersi al proprio Comune di domicilio per verificare la possibilità di ottenere una partecipazione alle spese.

Quale tipo di attività si svolgono durante una colonia?

Ogni organizzatore pianifica le proprie attività in funzione delle proprie competenze e sensibilità, adeguandole ai bisogni e ai desideri dei ragazzi.

In Ticino vengono organizzate colonie musicali, teatrali, sportive, circensi, campi scout, soggiorni interanti e molte attività a stretto contatto con la natura.

La colonia è una piccola comunità cooperativa e solidale in cui ognuno, in base all’età, si occupa di svolgere le abituali attività della vita quotidiana come apparecchiare, cucinare, lavare i piatti, tenere in ordine la propria stanza o fare il bucato. Ciò permette anche ai più giovani di sviluppare progressivamente la propria autonomia.

Diverse associazioni organizzano colonie speciali per bambini e giovani con bisogni specifici (ad es. diabete, obesità, problemi di udito, invalidità) e colonie integrate, alle quali partecipano anche bambini e giovani con disabilità.

Il personale incaricato dell’accudimento dei bambini e ragazzi ha una formazione specifica?

Tutte le persone impiegate a titolo professionale o di volontariato in una colonia hanno una formazione specifica per lo svolgimento di attività con bambini e giovani o sono esperte nelle loro discipline (teatro, scienze ambientali, musica, sport, circo, ecc.).

Gli animatori partecipano a delle formazioni interne, allo stage di base Cemea e ad altri moduli di formazione continua. Gli organizzatori sono chiamati a sviluppare un progetto pedagogico, ovvero un sistema di idee, principi, valori e obiettivi che favoriscono una crescita armoniosa del bambino e del giovane.

Chi contattare e come procedere per avviare un progetto di colonia? 

  • Per una consulenza sulla formazione del personale, sull’elaborazione di un concetto pedagogico e sull’organizzazione di una colonia è possibile rivolgersi ai Cemea (Centri d’esercitazione ai metodi dell’educazione attiva), un movimento educativo internazionale di formazione, ispirato ai principi dell’educazione attiva. 
  • Per richiedere un contributo per lo svolgimento di una colonia è possibile rivolgersi all’UFaG, preferibilmente con un anticipo di almeno due mesi.

A chi rivolgersi per diventare animatore di colonia?

Si consiglia di contattare i Cemea per richiedere maggiori informazioni, sia sugli enti che cercano monitori (esiste un’apposita banca dati), sia sulle possibilità di formazione. È inoltre possibile contattare i singoli enti, preferibilmente con un certo anticipo. 

A chi rivolgersi

Ufficio del sostegno a enti e attività per le famiglie e i giovani
Viale Officina 6
6501 Bellinzona

tel. +41 91 814 71 51
fax dss_ufag.fax@ti.ch
dss-ufag@ti.ch

Organizzatori di colonie in Ticino

Divisione dell'azione sociale 
e delle famiglie

Per rendere più agevole la lettura dei contenuti del presente portale, i soggetti femminili e maschili sono stati designati con il genere maschile.

Per segnalazioni e domande riguardanti il sito:
dss-infosocialita(at)ti.ch

Viale Officina 6
6501 Bellinzona 

Direzione e segreteria generale
tel. +41 91 814 70 11
dss-dasf(at)ti.ch

Newsletter Infosocialità