Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Compenso alle famiglie affidatarie e anticipo della retta ai Centri educativi per minorenni

Nell’ambito del collocamento di minori, quale misura di protezione, lo Stato provvede al versamento dei compensi alle famiglie affidatarie e delle rette ai Centri educativi per minorenni (CEM). Si occupa inoltre di calcolare il contributo a carico dei genitori naturali e di attivare eventuali procedure d’incasso nei loro confronti.

Chi ha diritto al versamento del compenso?

Hanno diritto al compenso le famiglie affidatarie autorizzate alle quali è stato affidato un minore.

Quali importi mensili sono corrisposti alle famiglie affidatarie?

  • Per gli affidamenti presso parenti: 900 fr.
  • Per gli affidamenti extrafamigliari: 1’500 fr.
  • Per gli affidamenti S.O.S.: 2’000 fr.

A talune condizioni è concesso un supplemento al compenso sino a un massimo di 400 fr.

A quanto ammonta il contributo mensile chiesto ai genitori naturali nell’ambito di un affidamento famigliare?

In generale, subordinatamente alle condizioni economiche, il contributo varia da un minimo di 220 fr. a un massimo equivalente all’importo del compenso versato. A certe condizioni sono previste ulteriori riduzioni, conformemente alle raccomandazioni in vigore.

Quali altri costi restano a carico del genitore naturale durante l’affidamento famigliare?

Sono a carico del genitore naturale le spese inerenti alla salute e alle spese personali non indispensabili del minore.

A quanto ammonta la retta mensile dovuta a un centro educativo?

  • Collocamento in internato: 480 fr.
  • Collocamento in esternato: 300 fr.

In quali casi la retta è anticipata e al genitore naturale è chiesto un contributo inferiore?

Se il nucleo famigliare (unità di riferimento) beneficia di prestazioni LAPS, di prestazioni assistenziali o se le entrate non coprono il fabbisogno della famiglia ai sensi della Legge sull’assistenza sociale, lo Stato anticipa la retta al centro educativo e chiede un contributo inferiore al genitore naturale.

A quanto ammonta il contributo mensile chiesto ai genitori naturali nell’ambito del collocamento in un centro educativo?

In generale varia da un minimo di 220 fr. a un massimo equivalente all’importo della retta versata. A certe condizioni sono previste ulteriori riduzioni, conformemente alle Direttive in vigore.

Quali altri costi restano a carico del genitore naturale durante il collocamento presso un centro educativo?

Sono a carico del genitore naturale le spese inerenti alla salute e all’igiene, al vestiario, le spese di trasporto, le spese scolastiche, le assicurazioni e le altre spese ordinarie e straordinarie non indispensabili.

A chi rivolgersi

Servizio rette, anticipi e ricuperi - USSI
Vicolo Santa Marta 2
6501 Bellinzona

tel. +41 91 814 54 04
fax +41 91 814 47 43
dss-ussi@ti.ch

Divisione dell'azione sociale 
e delle famiglie

Per rendere più agevole la lettura dei contenuti del presente portale, i soggetti femminili e maschili sono stati designati con il genere maschile.

Per segnalazioni e domande riguardanti il sito:
dss-infosocialita(at)ti.ch

Viale Officina 6
6501 Bellinzona 

Direzione e segreteria generale
tel. +41 91 814 70 11
dss-dasf(at)ti.ch

Newsletter Infosocialità