Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Servizio di tracciamento dei contatti

Il servizio di tracciamento dei contatti dell'Ufficio del medico cantonale è composto dal personale della polizia, dai militi della protezione civile ed è supportato da medici. L'obiettivo è quello di isolare le persone risultate positive al test molecolare PCR o al test antigenico rapido e mettere in quarantena i loro contatti stretti per interrompere la catena di trasmissione dell’infezione, in modo da contenere ulteriormente la diffusione del coronavirus.

Come funziona?

Il servizio di tracciamento dei contatti si occupa di chiamare dal lunedì alla domenica:

  • le persone risultate positive al test molecolare PCR o al test antigenico rapido per formalizzare l'isolamento e per raccogliere la lista dei loro contatti stretti avuti per più di 15 minuti a meno di 1.5 metri senza protezione (mascherina o plexiglas)
  • le persone che sono state in stretto contatto con una persona risultata positiva al test molecolare PCR o al test antigenico rapido per formalizzare la quarantena

    Cosa fare in attesa della chiamata del servizio di tracciamento?

    Visto il numero elevato di persone da contattare, il servizio di tracciamento dei contatti è messo sotto forte pressione, la telefonata per  informare le persone positive sull'isolamento e i contatti stretti sulla quarantena arriverà di regola nei 3 giorni successivi alla scoperta della positività.

    In attesa della chiamata si può fare molto per aiutare il servizio di tracciamento e interrompere la catena di contagi. Scelga la situazione che le corrisponde e segua i punti descritti.

    • appena ricevuto il risultato positivo (test molecolare PCR o test antigenico rapido) mettersi subito in isolamento
    • preparare la lista dei contatti stretti  (questo significa per più di 15 minuti a meno di 1.5 metri senza protezione) avuti nelle 48 ore precedenti la comparsa dei sintomi e fino a quando è iniziato l'isolamento
    • informare a titolo precauzionale le persone riportate sulla lista
    • il servizio di tracciamento dei contatti formalizzerà l'isolamento
    • appena ricevuta la telefonata da parte della persona positiva al test molecolare PCR o al test antigenico rapido mettersi in auto-quarantena a titolo precauzionale
    • attendere in quarantena o in protezione (igiene delle mani, mascherina e distanza) la telefonata del servizio di tracciamento per la formalizzazione della quarantena; l'attesa può essere anche di 3 giorni
    • in caso di comparsa di sintomi contattare immediatemente il proprio medico (se non è raggiungibile contattare la guardia medica 091 800 18 28)
    • appena ricevuto il risultato positivo mettersi subito in isolamento
    • inviare copia del risultato al servizio di tracciamento dei contatti (tracciamento-covid(at)ti.ch) indicando un numero di telefono
    • preparare la lista dei contatti stretti residenti in Svizzera (questo significa per più di 15 minuti a meno di 1.5 metri senza protezione) avuti nelle 48 ore precedenti la comparsa dei sintomi e fino a quando è iniziato l'isolamento
    • informare a titolo precauzionale le persone riportate sulla lista
    • il servizio di tracciamento prenderà contatto nei giorni seguenti per avere la lista dei contatti stretti residenti in Svizzera

    Nuove disposizioni per ridurre la quarantena

    Dal 7° giorno di quarantena c’è la possibilità di accorciare la quarantena ma solo dopo aver fatto un test molecolare PCR o un test rapido antigenico con esito NEGATIVO.

    ATTENZIONE: per calcolare in modo corretto il 7° giorno di quarantena si deve considerare che il giorno dell'ultimo contatto stretto con un caso positivo o il giorno di rientro da una zona a rischio equivalgono al giorno 0. Per es. sono rientrato il 5 febbraio (=giorno 0): la quarantena dura fino al 15 febbraio incluso (=giorno 10) e posso eventualmente fare un test dal 12 febbraio (=giorno 7).

    Procedura per ridurre la quarantena da CONTATTO

    1. Dal 7° giorno di quarantena è possibile fare il test molecolare PCR oppure il test rapido antigenico rivolgendosi al medico di famiglia oppure in farmacia (test rapido antigenico).
    2.  In caso di risultato NEGATIVO del test, inviarlo al servizio di tracciamento (tracciamento-covid(at)ti.ch) specificando che si tratta di una richiesta per la riduzione della quarantena e indicando la professione esercitata.
    3.  La richiesta è valutata dal servizio di tracciamento nel giro di 24 ore tenedo conto della professione. Questo perché l’Ordinanza richiede che “chi conclude anticipatamente la quarantena deve portare una mascherina e tenersi a distanza di almeno 1.5 metri da altre persone al di fuori del proprio domicilio fino al giorno in cui sarebbe dovuta terminare la quarantena”. Per es. un parrucchiere potrà uscire dalla quarantena al 7° giorno ma non potrà lavorare a contatto con i clienti per altri 3 giorni in quanto non manterebbe la distanza di 1.5 metri.
    4. In caso di un risultato POSITIVO del test PCR, bisognerà mettersi in isolamento e attendere la chiamata del servizio di tracciamento. Invece, in caso di un risultato POSITIVO del test rapido antigenico, bisognerà mettersi in isolamento, contattare il proprio medico per fissare un appuntamento per un test PCR di conferma (per confermare o meno il risultato del test rapido antigenico).

    Procedura per ridurre la quarantena da VIAGGIO

    1. Dal 7° giorno di quarantena è possibile fare il test molecolare PCR oppure il test rapido antigenico rivolgendosi al medico di famiglia oppure in farmacia (test rapido antigenico).
    2. In caso di risultato NEGATIVO del test PCR oppure del test rapido antigenico, la persona può terminare la quarantena senza inviare il risultato al servizio di tracciamento.
    3. In caso di risultato POSITIVO del test PCR , bisognerà mettersi in isolamento e attendere la chiamata del servizio di tracciamento. Invece, in caso di un risultato POSITIVO del test rapido antigenico, bisognerà mettersi in isolamento, contattare il proprio medico per fissare un appuntamento per un test PCR di conferma (per confermare o meno il risultato del test rapido antigenico).

    Certificati

    L'intimazione di isolamento e l'intimazione di quarantena sono rilasciati dal servizio di tracciamento.

    L'intimazione di quarantena vale anche come certificato di assenza per il datore di lavoro o la scuola. L'intimazione dovrebbe pervenire entro la fine del periodo di quarantena. Se così non fosse contattare tramite e-mail il servizio di tracciamento.

    L'intimazione di isolamento non vale come certificato di malattia, il quale deve essere richiesto al medico di famiglia. 

    Contatti

    E-mail: tracciamento-covid(at)ti.ch

    Questo indirizzo e-mail è da utilizzare esclusivamente se non si ha ricevuto l'intimazione di quarantena entro la fine del periodo di 10 giorni, se la persona risultata positiva al test non ha ricevuto la telefonata del servizio di contact tracing entro i 3 giorni successivi all’esito del test oppure per richiedere la riduzione della quarantena.