Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Radon

Nel nostro Cantone il radon, gas naturale radioattivo, si trova in abbondanza nel sottosuolo. Il suo accumulo in particolare nei piani inferiori delle abitazioni può essere molto pericoloso: in Svizzera il 5-10% dei tumori polmonari riscontati annualmente è imputabile al radon. L'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) classifica il radon tra gli agenti cancerogeni certi.

Il Consiglio federale ha approvato in data 24.5.2011 il piano d'azione nazionale di protezione contro il radon nei locali abitativi e di soggiorno. Questo documento fissa le linee direttive principali che consentono di adattare la strategia svizzera alle nuove norme internazionali.

Sulla base delle nuove conoscenze e tenuto conto delle condizioni geologiche e climatiche prevalenti in Svizzera, tutto il territorio nazionale risulta ormai interessato dalla problematica radon. Il nuovo piano nazionale fissa le azioni prioritarie per garantire una protezione adeguata della popolazione, in conformità agli standard internazionali. In particolare, il valore limite di 1000 Bq/m³ alla base dell'attuale programma è stato rivisto nell'ambito della revisione della legislazione. È inoltre necessario intensificare le misurazioni di radon nelle scuole e negli edifici pubblici. Diventa altresì prioritario rafforzare le prescrizioni edili e la creazione di sinergie con il risanamento energetico degli edifici. Queste soluzioni sono le più efficaci dal punto di vista del rapporto costi-benefici, al fine di risolvere il problema a lungo termine.

L'UFSP di Berna coordina il Programma radon in Svizzera, che include misurazioni e cartografia, aspetti legati all'edilizia e relative direttive (incluse quelle per il risanamento), formazione e comunicazione. In particolare vi segnaliamo:

La concentrazione di radon può essere misurata in modo semplice ed economico con l’ausilio di speciali dosimetri.

Il Laboratorio cantonale non esegue tuttavia più misurazioni delle concentrazioni di Radon nelle abitazioni e in altri locali come aule scolastiche, ecc..

Per ordinare un dosimetro radon ed effettuare una misurazione riconosciuta, occorre rivolgersi ad uno dei servizi di misurazione presente nel seguente elenco:

Soltanto questi servizi di misurazione garantiscono il rispetto dei requisiti di una misurazione del radon riconosciuta. Dopo l'invio del dosimetro al servizio competente, i dati registrati verranno analizzati e i risultati comunicati per iscritto. L'analisi dei dati è inclusa nel prezzo.

A livello cantonale l'Ufficio di sanità (US) si occupa della gestione del catasto delle abitazioni da risanare, delle imposizioni, del controllo dell'avanzamento delle procedure di risanamento e della gestione della lista di consulenti radon.

La Scuola  Universitaria professionale (SUPSI) e l'Università della Svizzera Italiana (USI) sono partners dell'autorità federale e cantonale per la formazione di consulenti in materia di risanamento radon in Ticino.