Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Bing eating disorder

Il disturbo da alimentazione incontrollata (Binge Eating Disorder; BED) si caratterizza per la presenza di crisi bulimiche in assenza di comportamenti di compensazione inappropriati.
L’assenza di comportamenti di compenso porta queste persone nell’arco del tempo al sovrappeso o all’obesità. Si calcola che una percentuale compresa tra il 30-50% degli obesi che chiede aiuto presenti in realtà un disturbo da alimentazione incontrollata.

  • Ricorrenti abbuffate. Un’abbuffata è caratterizzata da entrambi gli aspetti seguenti:  mangiare, in un periodo definito di tempo (ad esempio, un periodo di due ore) una quantità di cibo significativamente maggiore di quella che la maggior parte delle persone mangerebbe nello stesso tempo ed in circostanze simili. Sensazione di perdere il controllo durante l’episodio (ad esempio, sensazione di non riuscire a smettere di mangiare o di non controllare cosa o quanto si sta mangiando).
  • Le abbuffate sono associate con tre (o più) dei seguenti aspetti: 
    mangiare molto più rapidamente del normale
    mangiare fino a sentirsi spiacevolmente pieno
    mangiare grandi quantità di cibo quando non ci si sente fisicamente affamati
    mangiare da solo perché ci si sente imbarazzati dalla quantità di cibo che si sta mangiando
    sentirsi disgustato di se stesso, depresso o assai in colpa dopo l’abbuffata.
  • È presente un marcato disagio in rapporto alle abbuffate.
  • Le abbuffate si verificano, in media, almeno una volta alla settimana per 3 mesi.
  • Le abbuffate non sono associate con l’attuazione ricorrente di condotte compensatorie inappropriate come nella bulimia nervosa e non si verificano esclusivamente durante il decorso della bulimia nervosa o dell’anoressia nervosa.

In remissione parziale: dopo che i criteri pieni per il disturbo da alimentazione incontrollata sono stati precedentemente soddisfatti, le abbuffate si verificano con una frequenza media inferiore a un episodio la settimana per un periodo prolungato di tempo.
In remissione piena
: dopo che i criteri pieni per il disturbo da alimentazione incontrollata, nessuno dei criteri è stato soddisfatto per un periodo prolungato di tempo.

Livello di gravità attuale:
Lieve: 1-3 abbuffate per settimana
Moderato: 4-7 abbuffate per settimana
Grave: 8-13 abbuffate per settimana
Estremo: 14 o più abbuffate per settimana