Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Migranti

La migrazione è un fenomeno inevitabile e naturale per gli esseri umani; è sempre successa, succede e succederà ancora portando in tutto il mondo vari benefici così come diverse sfide. La storia stessa della Svizzera è, tra le altre cose, una storia di migrazione: ancora oggi in Ticino sono vivi in numerose famiglie i ricordi d’emigrazione dei nostri antenati.

Negli ultimi anni, i movimenti migratori non sono mai stati così numerosi e complessi. Spesso si tratta di una migrazione forzata, dovuta a molteplici fattori che non sono sotto il controllo del migrante. La migrazione forzata è una risposta normale in situazioni di grandi difficoltà. E’ fonte di stress molto importante e di vulnerabilità, fattori che hanno un impatto diretto sulla salute dei migranti e si aggiungono ad altri determinanti sfavorevoli quali minori competenze linguistiche, sanitarie e precarietà socioeconomica.

In Ticino, nel 2016 il Consiglio di Stato ha istituito un gruppo di accompagnamento Migrazione e Salute presieduto dal SPVS il cui mandato è di coordinare e facilitare l’implementazione delle misure proposte nel 2014 nel rapporto "Migrazione e salute" (vedi box "Documentazione"). 

A livello nazionale, concluso nel 2017 il Programma «Migrazione e salute», l'accento è posto sulle pari opportunità in campo sanitario visto che l'ineguaglianza nell'ambito della salute non concerne solo i migranti ma più in generale le persone svantaggiate (Per saperne di più sulla strategia federale).

Progetti in proprio o in partenariato

Per informazioni sui progetti attualmente in corso o già conclusi, realizzati o sostenuti dal Servizio in questi anni, consulta la sezione del sito dedicata ai progetti.

Per una ricerca più esaustiva sui progetti realizzati nel Cantone sul tema "salute e migrazione" consulta la banca dati dei progetto ti InfoDoc, selezionando il destinatario/target corrispondente .