Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Listeria

Un'infezione da listeria o listeriosi, è una malattia generalmente causata mangiando cibi contaminati da batteri chiamati "Listeria monocytogenes".

L'infezione da listeria non si manifesta in tutti gli individui allo stesso modo. Le persone sane mostrano solo qualche sintomo o addirittura nessun sintomo. Ma per altre l'infezione è talmente grave che costituisce un rischio alla vita e richiede il ricovero in ospedale.

Le persone che corrono un alto rischio sono:

  • le donne in stato di gravidanza ed il feto
  • i neonati
  • gli anziani
  • chiunque abbia un sistema immunitario debole a causa di una malattia, come per esempio cancro, leucemia, diabete oppure una malattia al fegato o ai reni
  • chiunque prenda farmaci come il prednisone o il cortisone che sopprimono il sistema immunitario. Fra questi sono compresi i pazienti che hanno subito un trapianto.

I batteri che causano l'infezione da Listeria sono molto diffusi e si trovano comunemente nella terra, nei granai e nelle fogne. Si trovano anche in numerosi cibi come carne cruda, vegetali crudi ed alcuni cibi sottoposti a lavorazione. A volte, non è possibile individuare con precisione il cibo che ha causato l'infezione perchè i sintomi della malattia si manifestano da 3 a 70 giorni dopo aver mangiato il cibo contaminato. È dunque importante che il medico effettui un'anamnesi completa del paziente.

Per i consumatori, è importante osservare una buona igiene in cucina, controllare la data di scadenza e le temperature di conservazione degli alimenti. Si consiglia di riscaldare a fondo avanzi di cibo prima del consumo. Le persone con malattie gravi, le donne incinte e anziani, in particolare, dovrebbero astenersi dal consumo di latte crudo (non pastorizzato) e di formaggi freschi, i prodotti contenenti carne cruda, pesce affumicato e frutti di mare crudi.

Gestione

L'Ufficio del medico cantonale gestisce ogni caso segnalato in stretta collaborazione con l'ispettorato del Laboratorio cantonale.