Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Diritto all'IPG Corona dal 17 settembre 2020

Informazioni


19.01.2021

L'Istituto delle assicurazioni sociali (IAS) informa di quanto segue.

Adeguamenti del 13.01.2021 all'Ordinanza COVID-19 perdita di guadagno del 20.03.2020

Il 13 gennaio 2021, il Consiglio federale ha modificato la succitata Ordinanza. Per il periodo dal 18 gennaio 2021 al 28 febbraio 2021 ha disposto che hanno diritto all'IPG Corona:

  • le persone salariate considerate "particolarmente a rischio" se non possono svolgere il loro lavoro al proprio domicilio (telelavoro) e se una protezione equivalente non può essere garantita sul posto di lavoro;
  • le persone considerate "particolarmente a rischio" che esercitano un'attività lucrativa indipendente e che per motivi d'ordine organizzativo o tecnico non possono esercitare la loro attività a domicilio, se subiscono una perdita di guadagno.

Alla richiesta d'indennità devono essere allegati un certificato medico attestante la condizione di persona a rischio e (per i salariati) un'attestazione del datore di lavoro secondo cui la persona particolarmente a rischio non può lavorare da casa e non le può essere assegnato alcun lavoro alternativo. In questi casi, la richiesta va inoltrata una sola volta per tutto il periodo.
Per "persone particolarmente a rischio" si intendono le donne incinte e le persone adulte non vaccinate contro il COVID-19 che soffrono di ipertensione arteriosa, diabete, malattie cardiovascolari, malattie croniche delle vie respiratorie, malattie o terapie che indeboliscono il sistema immunitario, cancro e obesità.

Adeguamenti del 18.12.2020 all'Ordinanza COVID-19 perdita di guadagno del 20.03.2020

Il 18.12.2020 il Consiglio federale ha ulteriormente modificato la succitata Ordinanza federale. Con tale adeguamento, a partire dal 19.12.2020:

  • I criteri per la definizione della limitazione considerevole dell’attività lucrativa (cfr. punti 3, 4 e 5 di cui sopra) sono stati modificati: la soglia che conferisce il diritto all'IPG Corona è stata diminuita dal 55% al 40%. Chi può comprovare una diminuzione della cifra d’affari di almeno il 40% ma inferiore al 55% per il mese di dicembre 2020, ha diritto all’indennità per il periodo compreso tra il 19.12.2020 e il 31.12.2020; in caso di diminuzione della cifra d’affari pari almeno al 55%, il diritto sussiste invece per il mese intero. Per determinare la diminuzione della cifra d’affari va considerata in entrambi i casi la cifra d’affari dell’intero mese civile. A partire dal gennaio del 2021, in caso di diminuzione della cifra d’affari pari almeno al 40% sussisterà un diritto all’indennità per l’intero mese civile in questione.
  • Il diritto all'indennità per quarantena può essere accordato previa autocertificazione, se l'attestazione del medico cantonale non può essere ottenuta in ragione dell'elevato numero di casi che impediscono di rilasciare la necessaria prescrizione in tempi brevi. 

Adeguamenti del 04.11.2020 all'Ordinanza COVID-19 perdita di guadagno del 20.03.2020

Il 04.11.2020 il Consiglio federale ha modificato la succitata Ordinanza federale, in esecuzione della Legge federale COVID-19 approvata dalle Camere federali il 25.09.2020. Con tale modifica, il diritto all'IPG può essere ulteriormente accordato fino al 30.06.2021 nelle situazioni descritte di seguito.

  • Genitori, salariati o indipendenti, che hanno dovuto interrompere l'attività lucrativa perché la custodia dei loro figli di età inferiore a 12 anni da parte di terzi non può più essere garantita in ragione di un provvedimento adottato per combattere il coronavirus.
  • Persone, salariate o indipendenti, che su prescrizione del medico cantonale o per ordine dell'autorità, hanno dovuto interrompere l'attività lucrativa perché sono state messe in quarantena.
  • Lavoratori indipendenti rispettivamente persone in posizione assimilabile a quella di datore di lavoro (art. 31 cpv. 3 lett. b e c LADI) che hanno dovuto interrompere l'attività lucrativa in ragione di un ordine di chiusura impartito dall'autorità federale o cantonale per combattere il coronavirus.
  • Lavoratori indipendenti rispettivamente persone in posizione assimilabile a quella di datore di lavoro (art. 31 cpv. 3 lett. b e c LADI) che non hanno potuto organizzare una manifestazione a seguito del divieto imposto dall'autorità federale o cantonale (annullamento o mancata autorizzazione).
  • Lavoratori indipendenti rispettivamente persone in posizione assimilabile a quella di datore di lavoro (art. 31 cpv. 3 lett. b e c LADI) che hanno dovuto limitare considerevolmente l'attività lucrativa a seguito dei provvedimenti adottati dall'autorità federale o cantonale per combattere il coronavirus.

L'attività lucrativa è ritenuta aver subito una limitazione considerevole se, nel mese per il quale è presentata la richiesta, la cifra d'affari è almeno del 55% inferiore rispetto alla cifra d'affari mensile media degli anni 2015-2019. Il diritto è accordato a condizione che il reddito annuo da lavoro soggetto all'AVS nel 2019 ammontava almeno a CHF 10'000. I richiedenti devono dichiarare la diminuzione della cifra d'affari (autocertificazione) ed il motivo per il quale tale diminuzione sia da ricondurre ai provvedimenti adottati dall'autorità. Si informa che le indicazioni fornite potranno essere oggetto di verifica.

Il diritto all'IPG Corona è accordato previo deposito di una richiesta, da trasmettere alla Cassa di compensazione AVS competente utilizzando l'apposito formulario.

Dato l'elevato numero di domande che stanno pervenendo, l'IAS chiede cortesemente di pazientare e di non sollecitare telefonicamente o per iscritto. L'IAS chiede inoltre di voler accludere alla richiesta tutti gli allegati necessari per permettere l'evasione della pratica in tempi contenuti.

Per ulteriori informazioni e risposte alle FAQ:

  1. Opuscolo informativo
  2. https://www.ahv-iv.ch/it/Indennit%C3%A0-di-perdita-di-guadagno-Corona
  3. https://www.bsv.admin.ch/bsv/it/home/assicurazioni-sociali/eo-msv/grundlagen-und-gesetze/eo-corona.html
  4. Art. 27a cpv. 10 e 11 Ordinanza sui provvedimenti per combattere il coronavirus (Ordinanza 3 COVID-19) e relativo Allegato 7

 



Cassa cantonale di compensazione AVS/AI/IPG
Cassa cantonale di compensazione per gli assegni familiari
Cassa cantonale di assicurazione contro la disoccupazione
Ufficio cantonale dell'assicurazione invalidità

Istituto delle assicurazioni sociali
Via Ghiringhelli 15a
6500 Bellinzona

tel. +41 91 821 91 11
ias@ias.ti.ch

Centralino
8:45-11:45 | 14:00 - 16:00

Sportelli
8:45-11:45 | 14:00 - 16:00