Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Approvviggionamento d'emergenza

L’Ordinanza federale sulla garanzia dell’approvvigionamento con acqua potabile in situazioni di emergenza (OAAE), che si basa sull’Art. 20 della Legge sull’approvvigionamento economico del Paese, obbliga i Cantoni, i Comuni ed i detentori di impianti di approvvigionamento idrico a attuare dei provvedimenti intesi a garantire l’approvvigionamento con acqua potabile in situazioni di emergenza (AAE).

L’OAAE disciplina i compiti dei Cantoni e delle Aziende Acqua potabile, rispettivamente dei Comuni, che possono essere così riassunti.

I Cantoni:

  • provvedono all’applicazione nei Comuni;
  • coordinano le attività comunali (decisioni);
  • allestiscono l’inventario degli impianti per l’approvvigionamento.

Le Aziende acqua potabile, rispettivamente i Comuni, sono responsabili per:

  • i piani d’intervento;
  • l’elaborazione della documentazione per le situazioni di emergenza;
  • la messa a disposizione del personale;
  • la messa a disposizione del materiale;
  • i provvedimenti edili, d’esercizio e organizzativi necessari in situazioni d’emergenza.