Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Decreto bandite di caccia 2015 / 2020

Gran parte delle bandite di caccia istituite col Decreto 2006 / 2011, salvo puntuali modifiche, sono rimaste invariate da oltre 25 anni.

In questo intervallo di tempo le bandite si sono rilevate efficaci per il raggiungimento dell’obiettivo principale che è quello di garantire a lungo termine il mantenimento e lo sviluppo naturale delle popolazioni di selvaggina, conformemente all’art. 8 cpv. 1 del Regolamento sulla caccia e la protezione dei mammiferi e degli uccelli selvatici dell’11 luglio 2006.

In base al cpv. 4 dello stesso articolo, per l’istituzione delle bandite si deve tenere conto dei rapporti della selvaggina con l’habitat, l’agricoltura e la foresta.

Da questo punto di vista l’evoluzione del cervo ha imposto una revisione importante delle bandite di caccia.

Dal 1988 al 2013 i cervi censiti (visti) in Val Leventina sono passati da 410 a 1332, mentre in Val di Blenio da 115 a 924.

Nello stesso periodo il cervo ha colonizzato tutto il territorio cantonale, conoscendo un analogo incremento in particolare nel Luganese e nel Mendrisiotto (fonte: Effettivi di selvaggina nei conteggi primaverili di Cervo (Cervus elaphus) nelle valli di Leventina e Blenio (Ticino – Svizzera), Ufficio della caccia e della pesca, Bellinzona, aprile 2014).

Questa evoluzione, da una parte sicuramente positiva, ha comportato un crescente problema di convivenza con le esigenze del settore agricolo e forestale.

La consapevolezza che non fosse più possibile gestire convenientemente le popolazioni di cervo unicamente tramite il regolamento venatorio, ha convinto il Consiglio di Stato ad adottare un nuovo concetto di bandite, già sperimentato con un certo successo nel Canton Grigioni e a nominare un apposito gruppo di lavoro (Gruppo di lavoro Bandite) col compito di proporre un nuovo Decreto.

Il Decreto bandite di caccia 2015 / 2020 (con il relativo Rapporto esplicativo e sulla consultazione) è stato adottato dal Consiglio di Stato in data 25 febbraio 2015 (Foglio ufficiale N. 17 del 3 marzo 2015) e istituisce le bandite dal 1° agosto 2015 al 31 luglio 2020.

Esso comprende, oltre alle due bandite federali, 87 bandite cantonali.

Come già specificato al punto V del decreto, per i confini esatti delle bandite, fa stato la descrizione esaustiva contenuta nella base legale, le cartine delle singole bandite hanno solo carattere consultivo.