Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Campagna di sensibilizzazione

Un invito a prendersi cura gli uni degli altri

Riguardami

Le politiche ciclopedonali promosse dal Cantone e dai Comuni, così come la riscoperta della 2 ruote grazie anche all’introduzione delle e-bike, hanno visto negli anni un afflusso sempre maggiore di utenti sulle tratte ciclopedonali, con un importante aumento di persone che scelgono di passare il proprio tempo libero in bicicletta o camminando.  Per contro, la convivenza tra ciclisti e pedoni non è sempre facile e può essere fonte di conflitti, soprattutto in alcune tratte critiche ad alta densità di passaggio.

Premesso che la strada è di tutti, è indubbio che non vi sia una superiorità morale tra pedoni e ciclisti. Allo stesso tempo però, un riguardo reciproco, rende la circolazione più comoda e sicura per tutti.

Per questo motivo, oltre alla cura degli spazi dedicati alla mobilità lenta il Dipartimento del territorio ha deciso di lanciare la campagna di sensibilizzazione Riguardami.

Riguardami mira a sensibilizzare ciclisti e pedoni al rispetto reciproco, ricordando come cortesia e attenzione siano necessarie per usufruire degli spazi ciclopedonali comuni con tranquillità e soddisfazione. La campagna è promossa insieme ai principali partner di settore, tra cui Pro Velo Ticino, Ticino cycling, Associazione Mobilità pedonale Svizzera, Associazione traffico e ambiente e Pedibus.