Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Esame proposte

Il Consiglio di Stato esamina le proposte di candidatura e assegna al rappresentante dei proponenti un termine di tre giorni per:

  • sostituire candidati stralciati d’ufficio, siccome ineleggibili;
  • stralciare candidati eccedenti;
  • per depositare la cauzione e ogni documento prescritto dalla legge;
  • rimediare a semplici vizi formali.

La mancata correzione della proposta o il mancato deposito dei documenti prescritti o della cauzione da parte del rappresentante dei propontenti comporta lo stralcio della stessa.

La decisione di rettificazione o di stralcio di una proposta è immediatamente notificata per iscritto al rappresentante dei proponenti, motivata con l'indicazione del diritto di ricorso.