Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Novità dalle politiche giovanili

Progetto di aggiornamento e rafforzamento delle politiche giovanili a fronte dei bisogni emergenti delle nuove generazioni

Il Cantone Ticino, con il sostegno finanziario dell'Ufficio federale delle assicurazioni sociali (art. 26 della LPAG), ha avviato un progetto con l'obiettivo di rafforzare le politiche giovanili attraverso una maggiore informazione, partecipazione e coinvolgimento dei giovani, delle famiglie, delle associazioni, dei media e degli enti pubblici. Il progetto si sviluppa tra il 2017 e 2019 ed è costruito in collaborazione con la piattaforma delle politiche giovanili.

La piattaforma riunisce i principali enti attivi nel settore delle politiche giovanili e si trova 3-4 volte all'anno in plenaria o attraverso quattro gruppi di lavoro che portano una riflessione sui temi dell'animazione socio-culturale, dei progetti comunali, della formazione, dell'informazione e dell'integrazione-protezione. In tale riflessione, nelle varie fasi del progetto, è dato particolare spazio al coinvolgimento dei giovani e del Consiglio cantonale dei giovani.

 

I gruppi di lavoro

Il gruppo "animatori socio-culturali" rileva le esigenze e le necessità legate alla gestione di un centro giovani e dei ragazzi che lo frequentano. Il gruppo "progetti comunali" sensibilizza i comuni sullo sviluppo delle politiche giovanili, promuovendo iniziative nell'interesse del giovane. Il gruppo "formazione si è occupato di un progetto formativo per animatori in collaborazione con la Supsi-DEASS; nonché della preparazione annuale del Convegno cantonale delle politiche giovanili. Il gruppo "Informazione" ha il mandato di rafforzare la sensibilizzazione sulle politiche giovanili coinvolgendo i media e i giovani.

 

Trenta e più eventi per l'anniversario della Convenzione ONU sui diritti dei bambini e degli adolescenti nella Svizzera italiana

Il 20 novembre 2019 ricorre il trentesimo anniversario della Convenzione ONU sui diritti del fanciullo ratificata dalla Svizzera nel 1997. La Convenzione riconosce l'autonomia e la partecipazione di bambini e adolescenti che hanno il diritto di esprimersi, essere ascoltati e presi in considerazione in tutte le decisioni che li riguardano.

Per celebrare questo anniversario importante nel Cantone Ticino è stata presentata in settembre 2019 una campagna di sensibilizzazione che si protrarrà fino al periodo estivo 2020. Obiettivo della campagna è quello di far conoscere i diritti fondamentali di bambini e adolescenti che devono essere quotidianamente garantiti, promossi e divulgati. Alla campagna partecipano il Gruppo 20 novembre, la Piattaforma delle politiche giovanili, la Supsi, il Forum Genitorialità e diversi enti attivi nelle politiche sociali, familiari ed educative.

Per i 30 anni si stanno già realizzando diverse iniziative e progetti sul tema dei diritti dei bambini e degli adolescenti che sono visibili sul sito del Gruppo 20 novembre e sul sito di Ticino per bambini. È possibile aderire alla campagna proponendo uno o più eventi sul tema. Tutti gli enti possono segnalare il proprio evento registrandolo attraverso la scheda che si trova al seguente link.

Tra gli eventi già confermati, vi è il convegno "Per educare un villaggio ci vuole un bambino. Diritti dell'infanzia e dell'adolescenza: dalla teoria alla pratica" che si terrà il 19 novembre 2019 presso il campus Supsi di Trevano.

Iscrizioni entro il 10 novembre 2019 online: http://www.supsi.ch/go/convegno-fanciullo

dps.infogiovani@ti.ch

Lo sapevi che...

www.ti.ch/infogiovani è consultabile anche da tablet e smartphone.

Newsletter