Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Strategia di prevenzione della violenza che coinvolge i giovani

Programma nazionale “Giovani e Violenza”

 
Tra il 2011 e il 2015, la Confederazione ha promosso il programma nazionale "Giovani e Violenza" con lo scopo di produrre una cultura condivisa di prevenzione della violenza nei giovani. In seguito al Programma il Consiglio di Stato ha ritenuto prioritario mettere a punto una Strategia cantonale di prevenzione della violenza che coinvolge i giovani (tra 0 e 25 anni).

Strategia cantonale di prevenzione della violenza che coinvolge i giovani (0-25 anni)


La Strategia ha permesso di fornire una visione d’insieme del fenomeno della violenza, coordinando gli interventi di prevenzione e assicurando la traduzione operativa di 20 misure realizzate negli ambiti della Famiglia, della Scuola e dello Spazio Sociale nel periodo 2017-2020.
Le misure introdotte hanno contribuito a ridurre la violenza che coinvolge i giovani, rafforzando il senso di appartenenza e il sentimento generale di sicurezza articolando varie dimensioni della prevenzione e tenendo conto anche di nuove forme di violenza, come per esempio quelle legate all'utilizzo delle nuove tecnologie.

Per accompagnare la realizzazione dei lavori è stata nominata una Direzione strategica composta da rappresentanti di tre dipartimenti cantonali (DSS, DECS e DI) e dalla Magistratura. Il coordinamento della Strategia è stato garantito dall’Ufficio del sostegno a enti e attività per le famiglie e i giovani (UFaG).

Face à Face ADOS: programma per adolescenti con comportamenti violenti

Nell’ambito della Strategia è stata rilevata l’importanza di offrire un programma per i giovani che presentano comportamenti aggressivi o violenti, siano essi fisici, verbali, psicologici, economici o contro sé stessi. Strutturato e limitato nel tempo (50 ore in 10 settimane), il programma "Face à Face ADOS©" si rivolge a ragazze e ragazzi tra i 13 e i 20 anni e si sviluppa su diverse dimensioni - individuale, familiare e di gruppo - attraverso attività terapeutiche ed esperienziali.

L’obiettivo del programma, avviato in Ticino a maggio 2019, è permettere ai giovani che presentano dei problemi di comportamento di gestire le loro emozioni al fine di acquisire un comportamento più adatto alle differenti situazioni di vita con le quali sono confrontati sul piano familiare, sociale o scolastico. Si tratta dunque di una risposta diversa da quella punitiva che, concentrandosi sulle risorse dell’adolescente, ha lo scopo di accrescere e sviluppare:

  • l’empatia e la capacità di legame
  • il rispetto verso la gerarchia e l’autorità
  • lo spirito critico
  • le competenze sociali
  • il riconoscimento e la gestione delle emozioni

"Face à Face ADOS©" si svolge con il supporto di un team composto da psicologi e pedopsichiatri del Servizio medico psicologico (SMP) e con l’intervento mirato di professionisti esterni, quali animatori di teatro, agenti di polizia, fumettisti, maestri di arti marziali, ecc.

Tutte le persone in relazione con il giovane (famiglie, scuole, educatori, operatori sociali, e più in generale la rete di protezione, altre persone di riferimento,…) possono orientare il giovane o supportarlo nella presa di contatto:

  • numero telefonico: +41 79 277 43 91 
  • e-mail all’indirizzo: faf(at)ti.ch

Le segnalazioni sono aperte. 

Il programma  "Face à Face ADOS©" è compatibile con un impegno scolastico o lavorativo ed è interamente rimborsato dalle casse malati.

 

Opuscolo informativo "A chi mi rivolgo?"

Nell’ambito della Strategia è stata rilevata l’importanza della promozione di comportamenti rispettosi e della prevenzione della violenza in ambito sportivo. 

Le sinergie nate tra l’Ufficio del sostegno a enti e attività per le famiglie e i giovani (UFaG), l'Associazione All Sport Association (ASA), l’Associazione SportForPeace, il programma nazionale Cool and Clean dell'Ufficio dello sport, Fondazione IdéeSport, Infoclic, Radix Svizzera italiana e Zonaprotetta hanno portato alla realizzazione dell’opuscolo "A chi mi rivolgo? Prevenzione della violenza e sensibilizzazione in ambito sportivo: l’offerta di supporto in Ticino".

Lo scopo è quello di informare famiglie, federazioni e club, e più in generale tutti coloro che si occupano di sport a livello giovanile, in merito ai diversi servizi che operano nell’ambito della prevenzione della violenza nello sport e alle modalità per poterne usufruire. Le successive riflessioni hanno portato alla realizzazione del portale sportinforma.ch che sarà disponibile online nel corso dell'autunno 2021. Sul portale, le società sportive avranno la possibilità di organizzare dei moduli formativi con gli enti partner del progetto. 

 

 

 

 

dps.infogiovani@ti.ch

Lo sapevi che...

www.ti.ch/infogiovani è consultabile anche da tablet e smartphone.

Newsletter