Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Legge sul cinema

La Legge sul cinema del 9 novembre 2005 e il relativo Regolamento di applicazione del 1° febbraio 1994 hanno lo scopo di promuovere la cultura e l'offerta cinematografica e di definire i principi relativi alla libertà di proiezione.

In breve

Il Cantone promuove la cultura cinematografica e contribuisce finanziariamente alla produzione di film realizzati da ticinesi o interessanti per il Ticino, sussidiando attività che hanno lo scopo di far conoscere e divulgare la settima arte, favorendo l'educazione cinematografica nei programmi scolastici o nei corsi postscolastici, sussidiando manifestazioni nelle quali si proiettano film di indubbia qualità. Inoltre istituisce un premio biennale a sostegno del cinema ticinese.

Il Cantone promuove l'offerta cinematografica assegnando contributi alle imprese di proiezione.

La Legge vieta ai minori di assistere alla proiezione di un film con un contenuto tale da poter esercitare un'influenza traumatizzante o pericolosa sulla loro educazione; in particolare sono ritenuti tali i film che esaltano la violenza, offendono la dignità umana, invogliano a compiere reati, e dove hanno una parte rilevante la pornografia, il razzismo, la giustificazione delle droghe.

La Direzione della sala cinematografica è responsabile di far conoscere e rispettare i requisiti d'età di un film da loro proiettato. Agli spettatori può essere chiesto un documento d'identità.

Secondo le modalità fissate dal Regolamento di applicazione della legge sui cinematografi attualmente in revisione per un suo aggiornamento a seguito delle ultime modifiche della Legge sul cinema, possono essere effettuati dei controlli sull'età degli spettatori in sala e chi contravviene alle norme contenute nella Legge sul cinema o nel relativo Regolamento di applicazione, può essere punito con una multa.

La legge sancisce dei diritti e dei doveri, sta a te usufruirne e rispettarli!

Ulteriori informazioni

Per ulteriori informazioni in merito:

  • ai contributi finanziari alla produzione di film realizzati da ticinesi o interessanti per il Ticino,
  • ai sussidi a favore di attività che hanno lo scopo di promuovere il cinema,
  • ai sussidi a favore di manifestazioni nelle quali si proiettano film di indubbia qualità,
  • al premio biennale a sostegno del cinema ticinese istituito dal Cantone,
  • ai contributi cantonali alle imprese di proiezione

rivolgersi a:

Divisione della cultura e degli studi universitari (DECS)
Viale S. Franscini 30A
6501 Bellinzona

Telefono 091 814 13 00
Fax 091 814 13 09
E-mail decs-dc(at)ti.ch
Url www.ti.ch/dcsu

 

 

pt.infogiovani@ti.ch

Lo sapevi che...

www.ti.ch/infogiovani è consultabile anche da tablet e smartphone.

Newsletter