Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Coronavirus - Informazioni per aziende e apprendisti

Stato 04.05.2020

Informazioni sulla formazione professionale

La Svizzera sta vivendo una situazione straordinaria, che si evolve continuamente. Le circostanze attuali hanno forti ripercussioni sulla formazione professionale e sollevano diversi interrogativi sul piano operativo.

I partner della formazione professionale (Confederazione, Cantoni e organizzazioni del mondo del lavoro) hanno sottoscritto un impegno comune a livello nazionale. Tutti i partner si impegnano per evitare ripercussioni negative sulla formazione professionale: le competenze stabilite per legge rimangono valide, ma la collaborazione tra i partner viene intensificata. Sulla base di questo appello nazionale, la Divisione della formazione professionale sta lavorando con le organizzazioni del mondo del lavoro e le aziende al fine di assicurare la piena collaborazione e sostegno. Qui alcune informazioni importanti.

Il 9 aprile 2020 la Confederazione, i Cantoni e i partner sociali hanno trovato un accordo per una soluzione da attuare in modo coordinato in tutta la Svizzera e che permetta, a chi sta finendo il tirocinio, di conseguire il relativo titolo professionale.

Nelle ultime settimane la Confederazione, i Cantoni e i partner sociali hanno messo a punto una procedura di qualificazione uniforme per la formazione professionale di base, valida a livello svizzero. Per l’esame del lavoro pratico, a seconda della professione, le organizzazioni del mondo del lavoro (OML) hanno stabilito se sarà organizzato un esame pratico in azienda o centralizzato oppure una valutazione delle prestazioni pratiche da parte dell’azienda di tirocinio.

  • Esame del lavoro pratico: A fine aprile 2020 sono state definite le modalità cantonali di verifica della formazione pratica nelle 143 professioni per le quali quest’anno è prevista la procedura di qualificazione nella formazione professionale di base in Ticino
    • in 25 professioni si svolgerà un lavoro pratico individuale (LPI) oppure un lavoro pratico prestabilito (LPP) nell’azienda di tirocinio (variante 1);
    • in 53 professioni il LPI si svolgerà in maniera centralizzata (variante 2);
    • in 65 professioni saranno le aziende di tirocinio a valutare la formazione pratica (variante 3).
  • La procedura per la variante 3 è descritta sul sito https://qv.berufsbildung.ch/dyn/26023.aspx

    La Sezioni della formazione professionale gestiranno tutta la procedura con i capiperiti, comunicando la modalità e tempistiche della fase di raccolta delle valutazioni ai diretti interessati.

     

  • Esame e note della formazione scolastica: nei campi «conoscenze professionali» e «cultura generale» non si svolgono esami finali. Le note vengono calcolate in base alle note scolastiche, a cui nella cultura generale si aggiunge il lavoro d’approfondimento. Per definire la nota finale e/o la nota del secondo semestre anche delle classi intermedie si partirà dalla nota del primo semestre, la quale potrà essere modificata sulla base di elementi di valutazione raccolti nel secondo semestre durante attività didattiche in presenza prima del 11 marzo 2020 o con eventuali prove sommative supplementari effettuate secondo modalità definite dalla direzione di istituto, a condizione che gli stessi non comportino un peggioramento della nota stessa. L’atteggiamento,l’impegno dell’allievo e la qualità del lavoro svolto durante la fase d'insegnamento a distanza potranno pure contribuire alla definizione della nota finale.

 

Il 16 aprile 2020 il Consiglio federale ha emanato l'Ordinanza sullo svolgimento delle procedure di qualificazione per la formazione professionale di base nel 2020 in relazione al coronavirus (Ordinanza COVID-19 procedure di qualificazione per la formazione professionale di base) che è entrata in vigore con effetto immediato ed è valida fino al 15 ottobre 2020.

La straordinaria situazione legata al coronavirus richiede misure speciali. Anche in Ticino i partner della formazione professionale si stanno aiutano a vicenda e fanno del loro meglio per sostenere gli apprendisti e le apprendiste. Nel caso di domande o esigenze specifiche, vi invitiamo a contattare le rispettive Sezioni di formazioni di riferimento o direttamente il/la vostro/a ispettore/ice di tirocinio di riferimento ci impegneremo a trovare soluzioni adeguate, adattate alla situazione:


Contatta i consulenti dell’area Vivere l’apprendistato della Città dei mestieri della Svizzera italiana via email cittadeimestieri(at)ti.ch oppure consulta la pagina web Vivere l'apprendistato.

Proteggiamo e sosteniamo insieme gli apprendisti

  • Nei settori economici in cui il lavoro continua, l’azienda di formazione è tenuta a garantire le misure di protezione disposte dalle autorità sanitarie a tutti i lavoratori e alle lavoratrici, apprendisti compresi.
  • Nei settori economici nei quali il lavoro è attualmente sospeso, gli apprendisti sono tenuti a seguire le indicazioni della scuola professionale al fine di assicurare la continuità della formazione pratica e teorica in collaborazione con il formatore aziendale. Si ricorda che permane l'obbligo del versamento del salario come congedo pagato (non vacanza).

Eventuali esigenze particolari, ad esempio nel settore sociosanitario e della vendita al dettaglio che attualmente hanno una necessità importante di personale, devono essere sottoposte alla Divisione della formazione professionale per tramite delle Sezioni di formazione di riferimento.

La crisi innescata dal nuovo coronavirus non deve indebolire la formazione professionale. Tutte le aziende avranno sempre bisogno di professionisti. È nell'interesse delle aziende formatrici continuare a seguire e assumere la prossima generazione di apprendisti. Questo è il motivo per cui il Consiglio federale ha deciso nell'ambito del suo pacchetto di sostegno all'economia, che la compensazione applicata in caso di disoccupazione parziale (lavoro ridotto) si applica anche alle persone in apprendistato. Per maggiori informazioni potete consultare le pagine della Sezione del lavoro.

Per domande specifiche sul lavoro ridotto è disponibile dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 - 12.00 e dalle ore 13.00 - 16.00 il numero di telefono 091 814 31 03.