Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Tommaso Lepori (1785-1862)

discendente dei Lepori di Sala Capriasca

Figlio di Stefano (muratore originario di Sala Capriasca), Tommaso Lepori nacque nel 1785 a Modigliana (in provincia di Forlì-Cesena). Frequentò l'università di Bologna e nel 1807 si diplomò come perito ingegnere: è noto per aver progettato e diretto le strade di collegamento tra le località della Romagna toscana (le cosiddette Traverse), ma si occupò anche della ristrutturazione dei principali edifici del Comune natale e della progettazione di strade sul territorio aretino, pisano e in Versilia. Determinante, inoltre, il suo apporto per fronteggiare la grande alluvione che nel 1844 colpì Borgo San Lorenzo e altre località del Mugello. Oltre ai ruoli pubblici, fu un imprenditore capace: diresse per diversi anni una rinomata filanda a vapore per la produzione della seta. Nel corso della vita ebbe diversi figli, che mantennero tutti la nazionalità svizzera a dimostrazione dell'attaccamento per il Ticino. Morì nel 1862, all'età di 77 anni. Sabina Brandolini e Massimo Rossi gli hanno dedicato un libro, intitolato Tommaso Lepori - Vita e carriera di un ingegnere tra Romagna e Toscana ed edito dall'Assocazione Ex Novo di Modigliana.

Per saperne di più:

La copertina del libro a lui dedicato