Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Pratica notarile

Pratica

Per il notariato occorre eseguire un periodo di pratica di un anno (che può essere combinato con la pratica legale) presso un notaio e, dopo il conseguimento del certificato di capacità di avvocato, di ulteriori due mesi ininterrotti presso un ufficio dei registri e presso l'ufficio del registro di commercio (art. 14 della Legge sul notariato LN).
L'ammissione alla pratica notarile presuppone, tra gli altri, la cittadinanza svizzera e il domicilio nel Cantone Ticino (art. 13 n. 1 LN).

Esame di notariato e ammissione all'esercizio del notariato

L'esame notarile consiste in una prova scritta e una prova orale, che vengono valutate separatamente. L'ammissione alla prova orale presuppone il superamento di quella scritta (art. 19 LN). In caso di esito negativo dell'una o dell'altra prova, deve essere ripetuto un periodo di pratica di un anno presso un notaio o un ufficio dei registri (art. 20 cpv. 2 LN). L'esame può essere ripetuto al massimo due volte (art. 20 cpv. 3 LN). In caso di esito positivo viene consegnato il certificato di capacità (art. 20 cpv. 4 LN), con il quale può essere chiesta l'ammissione all'esercizio del notariato (art. 21 cpv. 1 LN).
Il diploma di notaio viene consegnato in occasione dell'ammissione all'esercizio del notariato (art. 21 cpv. 3 LN).