Tribunale cantonale amministrativo

Il Tribunale cantonale amministrativo, istituito nel 1966 contestualmente all'adozione della legge di procedura per le cause amministrative (LPAmm; RL 3.3.1.1.), giudica le cause, di natura amministrativa, in cui un ente pubblico è parte (art. 1 cpv 1 LPamm).

Da un punto di vista organico, il Tribunale cantonale amministrativo costituisce una delle camere della Sezione di diritto pubblico del Tribunale d'appello. È composto di cinque giudici che decidono nella composizione di tre membri. I giudici sono assistiti da vicecancellieri. Il Tribunale è dotato di una cancelleria, diretta da un segretario di camera.

In linea di principio, il Tribunale cantonale amministrativo giudica quale autorità di ricorso nei casi previsti dalla legge (art. 60 cpv. 1 LPAmm). Le sue competenze sono dunque determinate secondo il cosiddetto sistema enumerativo. L'art. 60 cpv. 2 LPamm prevede, tuttavia, a titolo sussidiario, una competenza generale del Tribunale cantonale amministrativo a decidere i ricorsi contro le decisioni del Consiglio di Stato non dichiarate definitive dalla legge né impugnabili davanti a un'altra autorità di ricorso.

Contatti

Tribunale cantonale amministrativo
Via Pretorio 16
6900 Lugano

tel. +41 91 815 54 64
fax +41 91 815 56 02

Presidente
Raffaello Balerna

Dove trovarci

Se, in linea di principio, il Tribunale cantonale amministrativo decide quale seconda e ultima istanza cantonale, in alcuni casi, in particolare quelli in cui la natura della controversia esige una soluzione rapida, la legge prevede direttamente il ricorso al Tribunale cantonale amministrativo, come per esempio, nel settore delle commesse pubbliche. Occorre anche ricordare la competenza del Tribunale cantonale amministrativo quale istanza unica, adita tramite petizione (art. 71 LPAmm).

Dal 14 luglio 2006 il Tribunale della pianificazione del territorio è stato integrato nel Tribunale cantonale amministrativo, che ne ha assunto tutte le competenze.