Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Comunicato stampa

Consiglio di Stato
Dipartimento della sanità e della socialità
Dipartimento delle istituzioni

02 ottobre 2020

Comunicato stampa

Consiglio di Stato
Dipartimento della sanità e della socialità
Dipartimento delle istituzioni

02 ottobre 2020

Licenziato il credito per il nuovo Centro polivalente di Camorino

Nella sua seduta odierna il Consiglio di Stato ha licenziato il Messaggio Governativo relativo alla concessione di un credito di CHF 11'000'000.- per la realizzazione del nuovo Centro polivalente di Camorino.


Il progetto prevede l’edificazione, sopra l’attuale impianto di Protezione civile, di un edificio di 3 piani e la riorganizzazione degli spazi delle strutture protette sottostanti. Gli spazi interni dell’edificio principale potranno essere organizzati in compartimenti separati, in modo da permetterne l’utilizzo da parte di differenti tipologie di utenza in maniera flessibile e razionale.

La nuova struttura avrà una capacità complessiva di circa 180 posti letto. La sua gestione prevede una collaborazione tra il Dipartimento della sanità e della socialità (DSS) e il Dipartimento delle Istituzioni (DI), volta a garantire un’adeguata e tempestiva presa a carico degli ospiti. Il DI assumerà la responsabilità della gestione operativa del centro, mentre il DSS la gestione degli aspetti d’integrazione degli ospiti, coerentemente con quanto previsto dall’agenda integrazione svizzera.

La nuova struttura avrà inoltre una doppia funzione. Da una parte permetterà di adeguare la capacità ricettiva nell’ambito dell’asilo, considerando anche quella che andrà persa a seguito della chiusura del centro collettivo di Paradiso. Dall’altra, andrà a inserirsi nel dispositivo cantonale di Protezione della popolazione e consentirà l’accoglienza – in caso di necessità – di persone bisognose di protezione a causa di eventi particolari o eccezionali. In caso di occupazione bassa, la struttura potrà inoltre essere utilizzata da altri partner, quali per esempio la polizia o l’esercito, per altri scopi strettamente legati alla protezione della popolazione.

L’apertura del nuovo Centro è pianificata nella seconda metà del 2022.



Per ulteriori informazioni rivolgersi a:

Dipartimento della sanità e della socialità
Renato Bernasconi, Capo della divisione dell’azione sociale e delle famiglie, renato.bernasconi@ti.ch, tel. 091 / 814 70 12  
(a disposizione dalle 14.00)

Dipartimento delle istituzioni
Ryan Pedevilla, Capo della sezione del militare e della protezione della popolazione, ryan.pedevilla@ti.ch, tel. 091 / 814 33 30
(a disposizione dalle 14.00)