Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Comunicato stampa

Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport

15 ottobre 2020

Comunicato stampa

Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport

15 ottobre 2020

Decima Conferenza cantonale della cultura: Concluso il ciclo Geografia culturale delle Città

Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS), tramite la Divisione della cultura e degli studi universitari (DCSU), comunica che si è tenuta ieri, 13 ottobre 2020, la decima Conferenza cantonale della cultura (CCCult). I partecipanti hanno condiviso le informazioni sulla geografia culturale delle Città ticinesi.


La decima Conferenza cantonale della cultura (CCCult) si è svolta ieri, 13 ottobre 2020, presso la Biblioteca cantonale di Lugano. All’incontro, presieduto dal Consigliere di Stato Manuele Bertoli, hanno partecipato i rappresentanti del Cantone, dei Comuni urbani, delle regioni periferiche e dei portatori d’interesse privati.

La Conferenza, organismo previsto dalla Legge sul sostegno alla cultura del 16 dicembre 2013, si è chinata sui meccanismi di sostegno e le proposte di attività culturali nel Sottoceneri con le relazioni presentate dalle città di Chiasso, Lugano e Mendrisio. Insieme alle relazioni presentate da Ascona, Bellinzona e Locarno durante la nona seduta nell’ottobre 2019, è delineata una geografia culturale del territorio. Sono ora evidenti i tratti comuni e le particolarità delle procedure, delle risorse e dell’offerta culturale promossa nelle aree urbane del Cantone.

Il Presidente della Conferenza, in collaborazione con la direttrice della Divisione della cultura e degli studi universitari Raffaella Castagnola Rossini, ha inoltre stilato un breve bilancio del primo quinquennio d’attività della CCCult. I temi affrontati nei dieci appuntamenti sono stati numerosi e hanno permesso di approfondire questioni operative come pure di politica culturale. I risultati di queste discussioni si sono realizzati non solo nell’immediato, ma anche indirettamente grazie alla migliore conoscenza e alla messa in rete delle iniziative promosse dagli enti rappresentati. Non è mancato un momento di riflessione sugli effetti delle misure sanitare.

Per il prossimo anno sono previste due nuove sessioni in cui saranno affrontati nuovi temi sulla base delle sollecitazioni fornite dai membri. Una partecipazione, come rilevato più volte dal Presidente, fondamentale per la buona riuscita della missione di questo organo.



Per ulteriori informazioni rivolgersi a:

Raffaella Castagnola, Direttrice DCSU, raffaella.castagnola-rossini@ti.ch, tel. 091 / 814 13 00