Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Comunicato stampa

Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport

21 dicembre 2020

Comunicato stampa

Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport

21 dicembre 2020

Coronavirus – Biblioteche cantonali. Chiusura straordinaria delle sale di lettura e servizi di prestito

Nell’ambito delle misure di emergenza Covid-19, il Consiglio federale ha disposto la chiusura delle sale di lettura delle biblioteche nel periodo fra il 22 dicembre 2020 e il 22 gennaio 2021. Le Biblioteche pubbliche cantonali di Bellinzona, Locarno, Lugano e Mendrisio restano accessibili per il servizio di prestito di libri, riviste, DVD, audiolibri


Per disposizioni federali, a partire da martedì 22 dicembre 2020 e fino al 22 gennaio 2021 nelle Biblioteche cantonali non saranno agibili al pubblico le sale di lettura e di studio e le sale giornali. Sono sospese anche le attività culturali. Restano aperti i servizi di prestito, garantiti nel rispetto delle norme igienico-sanitarie e di sicurezza definite da un piano di protezione a tutela dell’utenza e del personale. Le quattro sedi di Bellinzona, Locarno, Lugano e Mendrisio prevedono un numero massimo di presenze contemporanee agli sportelli e al libero accesso.  

Per limitare il numero di presenze, viene raccomandata la prenotazione dei documenti direttamente nel catalogo online del Sistema bibliotecario ticinese, via e-mail o per telefono ai recapiti degli istituti indicati nel sito www.sbt.ti.ch; è data la possibilità di fissare orari e modalità degli appuntamenti per la consegna del materiale. Ancora dal sito del Sistema, continua a essere attiva anche l’offerta digitale online e in download di e-book, audiolibri e edicola e la possibilità di iscrizione al Sistema stesso nella modalità online.   Il servizio di prestito interbibliotecario è assicurato solo parzialmente, segnatamente nel traffico tra le Biblioteche pubbliche cantonali.  

I prestiti correnti sono stati rinnovati automaticamente fino al 31 gennaio 2021.



Per ulteriori informazioni rivolgersi a:

Stefano Vassere, direttore SBT, stefano.vassere@ti.ch, telefono nr. +41 91 815 4615, mobile nr. +41 79 311 2714.