Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Comunicato stampa

Dipartimento delle finanze e dell'economia

01 marzo 2021

Comunicato stampa

Dipartimento delle finanze e dell'economia

01 marzo 2021

Dichiarazione d’imposta 2020 delle persone fisiche

La Divisione delle contribuzioni del Dipartimento delle finanze e dell’economia (DFE) comunica che, in questi giorni, è iniziato l'invio ai contribuenti dei moduli per la dichiarazione d’imposta 2020 delle persone fisiche. Quest’ultima dovrà essere ritornata al proprio Ufficio circondariale di tassazione entro il 30 aprile 2021 con la possibilità, per chi non fosse in grado di rispettare questo termine, di chiedere una proroga fino al 30 settembre 2021.


Nella dichiarazione d’imposta dovranno essere indicati i redditi conseguiti nel corso del 2020 e la sostanza posseduta al 31 dicembre 2020 o alla fine dell’assoggettamento per i contribuenti che, nel corso dell’anno 2020, avessero trasferito il proprio domicilio all’estero.  

Novità della dichiarazione fiscale 2020

  • Versione aggiornata del programma informatico eTax
    Anche quest’anno i contribuenti che hanno compilato l’ultima dichiarazione utilizzando il programma informatico eTax, così come i neo-contribuenti 18enni, riceveranno una dichiarazione in formato ridotto. Quest’ultima consiste nell’invio del solo modulo principale (Modulo 1). Con questa misura, che tocca circa 165'000 contribuenti, si intende incoraggiare l’utilizzo del sistema elettronico eTax e contribuire così alla salvaguardia dell’ambiente, diminuendo radicalmente l’invio di carta. La Divisione delle contribuzioni dimostra così di essere in linea con uno dei principi politici alla base dell’attività del Governo per la Legislatura 2019-2023: la sostenibilità.
    Negli ultimi anni la Divisione delle contribuzioni ha implementato dei processi di sempre maggior digitalizzazione dei dati, introducendo la scansione sistematica di tutte le dichiarazioni e dei relativi allegati e la loro archiviazione elettronica, rendendo così superfluo il mantenimento e il deposito, presso gli Uffici di tassazione, delle dichiarazioni cartacee che potranno così venir eliminate.  

    Si ricorda che, a tale proposito, i contribuenti hanno la possibilità tramite eTax di inoltrare la dichiarazione 2020 e i relativi giustificativi online, senza quindi più la necessità di doverli stampare e inviare per posta. L'unica eccezione è rappresentata dalla ricevuta che dovrà essere stampata, firmata e spedita tramite la busta di ritorno ufficiale al proprio Ufficio di tassazione. Questa procedura non andrà a sostituire gli altri tipi di invio finora possibili, ossia la tradizionale modalità di compilazione e invio cartacei e l’utilizzo del sistema eTax con invio cartaceo.  

    Il programma informatico eTax è scaricabile gratuitamente dal sito internet www.ti.ch/etax e rende la compilazione dei moduli fiscali particolarmente semplificata ed agevole.
    L’auspicio della Divisione delle contribuzioni è che un numero sempre maggiore di contribuenti approfitti di questa opportunità che offre numerosi vantaggi, tra cui:
    • i calcoli eseguiti in automatico (totali calcolati e riportati nei rispettivi moduli);
    • la possibilità di visualizzare il riepilogo con le deduzioni sia sul piano cantonale che federale;
    • il calcolo immediato del dovuto d’imposta;
    • la presenza di un listino dei corsi integrato nell’elenco titoli (quotazioni, dividendi, ecc.);
    • i dati di base che rimangono riutilizzabili per la dichiarazione dell’anno successivo;
    • il risparmio di carta e di tempo. 

Questo applicativo facilita inoltre in modo importante il lavoro dei tassatori poiché, grazie agli appositi codici a barre ed alle informazioni trasmesse elettronicamente, i dati dichiarati sono ripresi dal sistema informatico in modo automatico e sono immediatamente pronti per l'accertamento, permettendo così una più celere emissione delle decisioni di tassazione.  

  • Principali modifiche legislative
    Rispetto al 2019, nel periodo fiscale 2020 sono state introdotte le seguenti modifiche legislative:  
    • Riduzione del coefficiente d'imposta cantonale  
      Dal 2020 il coefficiente d'imposta cantonale è ridotto al 97% (precedentemente 100%). Tutti i contribuenti beneficeranno quindi di una riduzione fiscale del 3% per quanto riguarda l'imposta cantonale sul reddito e sulla sostanza.   
    • Riduzione dell'aliquota massima dell'imposta sulla sostanza  
      Dal 2020 l'aliquota massima dell'imposta cantonale (e comunale) sulla sostanza è ridotta al 2.5‰ (in precedenza il massimo era del 3.0‰). Questa misura completa la riforma cantonale fiscale e sociale entrata in vigore nel 2018.  
    • Nuova deduzione sulle spese di demolizione e sugli investimenti destinati al risparmio energetico  
      • Per quanto riguarda le spese immobiliari dal 2020 è possibile dedurre i costi di demolizione di un immobile privato in vista della costruzione di uno nuovo in quanto questi costi sono assimilati alle spese di manutenzione.    
      • È stata inoltre introdotta la possibilità, a determinate condizioni, di riportare questi costi di demolizione unitamente agli investimenti destinati al risparmio di energia e alla protezione dell'ambiente sui due periodi fiscali successivi, qualora queste spese non potessero essere prese interamente in considerazione nel periodo fiscale durante il quale sono state sostenute.     

Sito internet della Divisione delle contribuzioni www.ti.ch/fisco
Il contribuente vi può trovare i riferimenti alle disposizioni della legislazione tributaria, i moduli, le circolari menzionate nelle istruzioni che accompagnano i moduli fiscali, i calcolatori d’imposta, i moltiplicatori comunali, nonché i formulari per la richiesta online di attestazioni fiscali e copie di documenti.     

Questioni fiscali legate alla pandemia da COVID-19
Sempre sul sito internet della Divisione delle contribuzioni www.ti.ch/fisco è possibile consultare una serie di "domande e risposte" di natura fiscale, allestite a fronte della particolare situazione vissuta nel corso del 2020.  

Sito web www.imposteeasy.ch
Creato dalla Conferenza svizzera delle imposte nel 2012, è dedicato principalmente ai giovani contribuenti confrontati per la prima volta con i loro obblighi fiscali. Con un linguaggio accessibile, il sito spiega tutto ciò che occorre sapere sul mondo delle imposte. Offre, ad esempio, delle utili informazioni su come pianificare le proprie spese evitando di cadere nella trappola dell'indebitamento, propone dei quiz che permettono di testare le conoscenze apprese e un modulo che, passo dopo passo, accompagna in maniera ludica l'utente attraverso la compilazione della dichiarazione d'imposta di alcuni personaggi di fantasia.  

Richieste di informazioni
Gli Uffici di tassazione sono a disposizione dei contribuenti per tutte le informazioni che dovessero necessitare in relazione alla compilazione dei moduli fiscali.  

Eventuali richieste che riguardano il pagamento delle imposte cantonali e federali sono invece da rivolgere all’Ufficio esazione e condoni a Bellinzona.    



Per ulteriori informazioni rivolgersi a:

Dipartimento delle finanze e dell’economia
John Sulmoni, Vicedirettore della Divisione delle contribuzioni, john.sulmoni@ti.ch, tel. 091 / 814 39 69