Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Legge sugli stipendi degli impiegati dello Stato e dei docenti

Il 23 gennaio scorso il Gran Consiglio ha accolto la modifica della Legge sugli stipendi degli impiegati dello Stato e dei docenti. Il Consiglio di Stato ha stabilito che la nuova normativa entrerà in vigore il 1. gennaio 2018.

La Legge precedente risaliva al 1954 e nonostante più di 90 modifiche parziali risultava non più esser attuale in numerosi articoli e anche parzialmente disomogenea. La revisione proposta dal Consiglio di Stato – e approvata dal Gran Consiglio – si pone l'obiettivo di attualizzare la legge, introducendo – in particolare – modifiche al modello salariale.

Ricordiamo le principali caratteristiche della revisione normativa:

  • Non vi sarà nessuna diminuzione di stipendio per i dipendenti già in servizio.
  • Il nuovo modello salariale è più semplice e trasparente: l'evoluzione retributiva avviene per tutti mediante aumenti annuali, abolendo le classi alternative o tra parentesi.
  • Saranno sensibilmente ridotte le funzioni sia per gli impiegati (da circa 560 a 380) sia per i docenti (da 123 a 38).
  • Per il 98% dei dipendenti ci sarà una migliore evoluzione retributiva nel tempo.
  • Il passaggio dei dipendenti al nuovo modello retributivo sarà distribuito sull'arco di tre anni, secondo le norme di transizione definite all'art. 41 del nuovo disegno di legge.

 

Nuovo modello salariale

Il passaggio di tutti i dipendenti del Cantone al nuovo modello salariale (mediante il cosiddetto «aggancio») sarà completato entro il 1° settembre 2018. Fino al momento dell'aggancio, i dipendenti manterranno invariate la loro funzione, classificazione ed evoluzione salariale, secondo il sistema attualmente in vigore.

I principi per il passaggio al nuovo modello sono regolati dalle norme di transizione definite dall'art. 41 del nuovo disegno di legge, che riassumiamo in questo schema tenuto conto dell'entrata in vigore fissata per l'1.1.2018.

DOCENTI1.9.20171.1.20181.9.20181.9.2019
Sotto il minimo salariale previsto dalla nuova funzioneStipendio vecchio sistemaAggancioNUOVO SISTEMANUOVO SISTEMA
In carrieraAumento vecchio sistemaAggancioNUOVO SISTEMA
Al massimo della carrieraReintegro 0.5%AggancioNUOVO SISTEMA
Sopra il massimoStipendio vecchio sistemaStipendio fissoStipendio fisso

Ulteriori dettagli saranno comunicati con l'adozione delle norme di applicazione della legge. In prossimità dell'aggancio, ogni docente sarà inoltre informato personalmente sui cambiamenti che lo riguardano.