Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Presentazione dell'Ufficio stima

Le mansioni svolte dall'Ufficio Stima possono essere suddivise in 5 categorie principali:

 

Amministrazione
Gestisce l'archivio cartaceo dell'Ufficio.
Quest'attività si rileva particolarmente importante per l'applicazione della Legge sulla tassazione degli utili immobiliari.

 

Revisione Generale
La revisione generale delle stime, i cui valori sono entrati in vigore il 01. gennaio 2005, è stata decretata dal Consiglio di Stato il 19.12.1997 ed ha introdotto nuovi metodi di lavoro, imperniati sull'uso massiccio dei mezzi informatici.
I dati raccolti sono stati inseriti in apposite banche dati e servono per il calcolo automatico delle stime.
La banca dati della stima è già condivisa da diversi servizi dell'Amministrazione (fisco, registro fondiario, pianificazione del territorio, ecc.) e consultabile anche dai Comuni e da operatori privati.

 

Aggiornamenti particolari
Ogni intervento sui vari fondi (nuove costruzioni, riattazioni, modifiche di PR, ecc...) è oggetto di una nuova stima.
L'Ufficio Stima deve garantire l'aggiornamento delle stime dovuto agli eventi sopraccitati.
Questo settore si occupa direttamente della:
- stima dei fabbricati nuovi, ampliati o riattati,
- valutazione di fondi oggetto di modifiche di piano regolatore.

Aggiornamenti intermedi
Avvengono ogni 4 anni dall'entrata in vigore delle nuove stime, senza procedere a nuove raccolte dati, ma applicando alle stime esistenti delle percentuali d'aumento o diminuzione.

 

Perizie
Attività rivolta essenzialmente ai servizi dell'amministrazione cantonale (contribuzioni, azione sociale, tassazione fondi agricoli, ecc…) e ai Comuni.
Negli ultimi anni, lo svolgimento di questa mansione ha conosciuto un sensibile incremento e la sua tendenza è tuttora in crescita.
Le perizie sono eseguite al valore commerciale del momento della richiesta.
Esse devono quindi essere più dettagliate delle stime determinate con la revisione generale.