Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Banca dati dei progetti - scheda di progetto

Diritti dei pazienti: una formazione per interpreti e mediatori interculturali

Sito: -

Stato del progetto

Terminato

Descrizione

L’Agenzia DERMAN è responsabile, su mandato federale e cantonale, del collocamento, della formazione, della supervisione e dell’accompagnamento delle attività degli interpreti/mediatori interculturali presso i servizi sociali, scolastici e sanitari del Canton Ticino.

Per lavorare come professionisti nell’ambito dell’interpretariato e della mediazione interculturale, queste persone seguono un’adeguata formazione professionale; tuttavia, questo corso di base non prevede alcun tipo di approfondimento riguardante i diritti dei pazienti

L'Agenzia DERMAN reputa utile e importante che chi è attivo regolarmente come interprete/mediatore in ambito sanitario riceva una formazione di base su questo tema. D'altra parte il bisogno e la volontà di approfondire questa tematica è stata espressa da diversi interpreti/mediatori che si trovano talvolta confrontati, durante la loro attività professionale, con casi che possono interrogare questi diritti; infatti possono sorgere delle questioni etiche che interrogano i diritti dei pazienti, quali ad esempio il diritto all’informazione e il consenso libero e informato, le misure di contenzione e i trattamenti senza consenso, il segreto professionale, ecc. E da ultimo, un corso di formazione di questo tipo può essere utile per capire, grazie agli interpreti/mediatori, fino a che punto la promozione e la sensibilizzazione su questo tema può rispondere a dei bisogni concreti esistenti all’interno delle comunità straniere del Canton Ticino

Il progetto si è concretizzato nell'organizzazione e conduzione di un corso sui diritti dei pazienti per una durata complessiva di 9 ore di formazione suddivise in 3 parti: una prima parte di formazione di base sui diritti dei pazienti, una seconda parte di analisi di casi pratici e un'ultima parte per riflettere e analizzare insieme ai partecipanti se la sensibilizzazione su questo tema risponda o meno a dei bisogni sentiti e vissuti come prioritari da parte delle comunità straniere residenti in Ticino. Al corso hanno partecipato mediatori e interpreti di dieci diverse comunità linguistico-culturali di riferimento.

Il progetto ha beneficiato del sostegno, non solo finanziario, del Servizio di promozione e valutazione sanitaria del DSS.


Obiettivi

  • Formare e sensibilizzare gli interpreti/mediatori interculturali attivi in ambito sanitario sui diritti dei pazienti
  • Analizzare casi concreti e riflettere su quale potrebbe essere la cosa giusta da fare e quale sarebbe il corretto comportamento da adottare (dal punto di vista dell’interprete/mediatore, ma anche da parte del paziente e del curante)
  • Comprendere se la tematica dei diritti dei pazienti risponde a dei bisogni percepiti e vissuti come prioritari da parte della popolazione straniera residente.
  • Se ciò fosse il caso, porre la basi per una riflessione su come, con quali modalità e con quali contenuti informare e sensibilizzare le comunità straniere su questo tema.

Ente responsabile

Agenzia Derman (SOS Ticino) via Merlina 3a 6962 Lugano-Viganello 091 973 70 66 scrivi@

Responsabile progetto

Giona Mattei c/o SOS Ticino 6962 Lugano Viganello 091 973 70 66 scrivi@


Partners progetto

DSS - Servizio di promozione e di valutazione sanitaria


CARATTERISTICHE


Soggetti

Diritti dei pazienti

Contesto

-


Destinatari

Interpreti/Mediatori


Strumenti di lavoro

Modulo di formazione


Durata

2015-2016


Estensione territoriale

Cantonale: Ticino


Budget

Dato non disponibile


DOCUMENTI PRODOTTI

Materiali informativi, rapporti di attività o di valuatazione o altri documenti da scaricare prodotti nell'ambito del progetto


Materiale informativo prodotto

Durante il corso è stato realizzato un Vademecum per interpreti e mediatori interculturali che dovrebbe meglio delineare il ruolo e il mandato professionale degli interpreti/mediatori in caso di problemi riguardanti il mancato rispetto dei diritti.


Valutazione

La valutazione del progetto verteva sul raggiungimento degli obiettivi formativi da parte dei partecipanti e da parte dei formatori.  Tali obiettivi sono stati raggiunti (il rapporto finale è a disposizione presso l'Agenzia Derman, ente responsable del progetto).

In linea generale il progetto ha permesso agli interpreti/mediatori di confrontarsi con temi inerenti alla loro pratica professionale, definendo meglio il loro ruolo. Inoltre, grazie a questa formazione, essi potranno informare in qualità di moltiplicatori gli immigrati delle loro comunità di riferimento.



Creazione scheda   09.05.2016

Ultimo aggiornamento:   20.12.2016