Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

La sicurezza informatica – cybersecurity – è certamente uno degli aspetti più importanti nel contesto della trasformazione digitale che giorno dopo giorno tocca da vicino privati, aziende e pubbliche amministrazioni, nessuno escluso. Anche se in forma diversa tutti necessitano di linee guida, riferimenti e soprattutto un buon livello di alfabetizzazione digitale per rendere il più sicuro possibile il perimetro entro cui si collocano le infrastrutture critiche, i dati sensibili e la sicurezza personale.

La necessità di definire delle linee di condotta comuni e condivise per una corretta gestione della sicurezza informatica a livello regionale, ha dato il via in Ticino alla creazione di un gruppo strategico di riferimento per quanto riguarda la sicurezza informatica, coordinando e proponendo attività rivolte alla sensibilizzazione e all’alfabetizzazione digitale. Il principio fondamentale verte sul fatto che un buon livello di sicurezza si ottiene soltanto quando tutti gli anelli della catena sono sufficientemente preparati e consapevoli.

Riconoscimento facciale e controllo della distanza sociale post epidemia

Conferenza online svolta Giovedì 28 maggio 2020

Lo sviluppo degli algoritmi per il riconoscimento facciale ha raggiunto una maturità tale da poter essere adottato e implementato sia negli smartphone di ultima generazione, che sia negli impianti smart per videosorveglianza, e in altri dispositivi di uso comune.

Tuttavia, a gennaio 2020 la Commissione europea considerava l’ipotesi di mettere al bando il riconoscimento facciale nei luoghi pubblici per un periodo di 5 anni, affinché si potessero trovare nuove regole condivise e proporzionate per tenere sotto controllo rischi e privacy.

Ciò nonostante, l’arrivo del COVID-19 ha riproposto una riflessione su questo argomento, riposizionando in prima linea le soluzioni di analisi visuale per il riconoscimento facciale del volto di una persona quando indossa una mascherina di protezione. La comunità scientifica è al lavoro per sviluppare nuovi algoritmi di riconoscimento facciale in presenza di mascherine di protezione, e per il controllo del rispetto della distanza sociale tra persone (attraverso i loro volti) nei luoghi pubblici.

A questo proposito, il Gruppo Cyber Sicuro del Cantone Ticino ha organizzato un evento aperto al pubblico con la partecipazione straordinaria dell’Ing. Giuseppe Amato, Responsabile del Gruppo di ricerca Artificial Intelligence and Multimedia Information Retrieval (AIMIR) del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Pisa (CNR).


Alfabetizzazione digitale

La sicurezza informatica

La sicurezza informatica è un aspetto che tocca tutti da vicino: importante è parlare la stessa lingua.

È quindi opportuno sensibilizzare e distribuire linee guida comuni e condivise per una corretta gestione della sicurezza informatica: il nuovo manifesto vuole contribuire a migliorare la consapevolezza in questo ambito.


Raccomandazioni per l’uso di piattaforme per videoconferenze

Considerato il notevole incremento dell’uso di piattaforme per videoconferenze, e dei rischi ad essee collegate in termini di sicurezza, il Gruppo Cyber sicuro esprime alcune raccomandazioni sull’utilizzo di queste piattaforme, che potete trovare nel documento pdf consultabile cliccando qui sotto:


Flyer “Sicurezza informatica”

La sicurezza informatica «cybersecurity» è un aspetto che tocca da vicino cittadini, aziende e pubbliche amministrazioni:

nessuno è escluso!

È quindi fondamentale avvalersi di linee guida comuni e condivise per una corretta gestione della sicurezza informatica a livello regionale, seguendo le indicazioni nazionali e internazionali. 


Nuova edizione del flyer “5 operazioni per la vostra sicurezza digitale”

La Prevenzione Svizzera della Criminalità (PSC) in collaborazione con "eBanking - ma sicuro!", ha pubblicato il nuovo flyer "5 operazioni per la vostra sicurezza digitale". Nel documento vengono illustrati i cinque principi base da seguire per proteggere in modo semplice ed efficace i dati personali e i dispositivi informatici contro i cybercriminali. Questa nuova edizione ha sintetizzato le singole operazioni e tratta pure il tema della protezione degli accessi online. Il flyer può essere ritirato in tutti i posti di Polizia cantonale e di polizie comunali, oppure può essere consultato e scaricato accedendo al sito della PSC al seguente link:


CONTATTI


Cyber sicuro
c/o Segreteria generale del DI

Piazza Governo 7

6501 Bellinzona

+41 91 814 33 11