Vai al contenuto principale Vai alla ricerca

Pretirocinio di orientamento

Offerta scolastica

Il Pretirocinio d'orientamento inizia in settembre, ha la durata di un anno e segue il calendario scolastico.
Viene rilasciata una valutazione semestrale scritta.
È richiesto un contributo di CHF 250.- per il materiale scolastico, fotocopie e varie attività.

L'offerta scolastica si differenzia in due percorsi:

Orientamento professionale

Aiutare il giovane ad effettuare scelte professionali consapevoli e ragionate attraverso:

  • colloqui individuali e attività in gruppo;
  • informazioni generali inerenti il mondo del lavoro e delle professioni;
  • test di interesse e attitudinali;
  • visite aziendali e approfondimenti proposti da professionisti attivi nel settore della formazione professionale;
  • partecipazione ai corsi interaziendali.

 

Stage orientativi

Sono previsti uno o più stage orientativi.

Scopo
avvicinare i giovani al mondo del lavoro attraverso esperienze professionali, richieste dagli allievi o consigliate dalla scuola, per verificare le attitudini, gli interessi, le motivazioni e le capacità finalizzate all'inserimento professionale.

Organizzazione
la famiglia collabora con la scuola nell'organizzazione degli stage, segnalando i nominativi di ditte disponibili;
la scuola valuta tempi e modi dell'organizzazione degli stage tenendo conto anche degli obiettivi comportamentali individuali.

Durata e quantità
dipendono dalla disponibilità del mondo del lavoro e dalle necessità personali.

Ruolo della famiglia
La famiglia si attiva nella ricerca di un posto di apprendistato quando la scelta della professione è stata maturata.
La scuola offre il suo aiuto nella ricerca di un posto di apprendistato, ma non si sostituisce né alla famiglia né alle eventuali istituzioni preposte all'accoglienza di giovani che non vivono in famiglia.

Retribuzione
gli stage orientativi non vengono retribuiti; a discrezione del datore di lavoro può essere corrisposta una ricompensa.

 

Discipline

Matematica di base
4 operazioni, decimali, frazioni, percentuali, calcolo mentale, problemi, geometria.

Lingua e comunicazione
Riassunti orali e scritti, temi, dettati, grammatica, conversazioni, stesura di lettere.

Educazione alla scelta

Vengono proposte attività di conoscenza legate all'apprendistato e attività pratiche mirate esempio: la lettera di candidatura, il curriculum vitae, giochi di ruolo, il colloquio di lavoro, la preparazione allo stage, tecniche di ricerca di posti d'apprendistato ecc...

Informatica e nuove tecnologie
Elaborazione di testi, tabelle, posta elettronica, disegno, internet ecc...

Attualità
Partendo da temi di attualità, vengono proposte attività di geografia, storia, civica, economia, ecc...

Salute
Il corpo umano, l'alimentazione, la sessualità, le dipendenze, ecc...

Conoscenze del territorio e delle strutture
Ampliare la conoscenza delle risorse, delle strutture e dei servizi presenti sul territorio e saperli utilizzare.

Arti applicate
Educare il pensiero attraverso la creatività, stimolare la manualità, la precisione.

Comunicazione audiovisiva
Conoscenza e percezione di sé attraverso l'espressione e la drammatizzazione.

Educazione fisica
Conoscenza e percezione di sé e del proprio corpo attraverso il movimento, imparare e saper rispettare le regole nei giochi di squadra.

Sostegno professionale
La scuola offre un intervento psico-pedagogico e/o momenti guidati di riflessione individuale sul saper essere.

Orientamento professionale

Aiutare il giovane ad effettuare scelte professionali consapevoli e ragionate attraverso:

  • colloqui individuali e attività in gruppo;
  • informazioni generali inerenti il mondo del lavoro e delle professioni;
  • test di interesse e attitudinali;
  • visite aziendali e approfondimenti proposti da professionisti attivi nel settore della formazione professionale;
  • partecipazione ai corsi interaziendali

 

Stage orientativi

Sono previsti uno o più stage orientativi.

Scopo
Avvicinare i giovani al mondo del lavoro attraverso esperienze professionali, richieste dagli allievi o consigliate dalla scuola, per verificare le attitudini, gli interessi, le motivazioni e le capacità finalizzate all'inserimento professionale.

Organizzazione
La famiglia collabora con la scuola nell'organizzazione degli stage, segnalando i nominativi di ditte disponibili; la scuola valuta tempi e modi dell'organizzazione degli stage tenendo conto anche degli obiettivi comportamentali individuali.

Ruolo della famiglia
La famiglia si attiva nella ricerca di un posto di apprendistato quando la scelta della professione è stata maturata. La scuola offre il suo aiuto nella ricerca di un posto di apprendistato, ma non si sostituisce né alla famiglia né alle eventuali istituzioni preposte all'accoglienza di giovani che non vivono in famiglia.

Durata e quantità
dipendono dalla disponibilità del mondo del lavoro e dalle necessità personali.

Retribuzione
Gli stage orientativi non vengono retribuiti; a discrezione del datore di lavoro può essere corrisposta una ricompensa.

 

Materie

Autobiografia
La scrittura autobiografica rappresenta un mezzo e un metodo per la valorizzazione di sé stessi, per lo sviluppo delle capacità cognitive e delle diverse forme del pensiero, per la creazione di una sensibilità volta a leggere la propria storia e le testimonianze degli altri.

Attività pratiche
La scuola, sulla base della conoscenza e delle necessità degli allievi, può organizzare attività didattico-pedagogiche mirate (laboratori, esperienze lavorative, ecc…)

Accompagnamento professionale
Le attività del programma sostengono i temi affrontati con l'orientatore, in particolare lettura delle monografie professionali, organizzazione e accompagnamento in stage, valutazione dello stage, stesura del curriculum vitae, redazione delle lettere di candidatura, visite aziendali, organizzazione di esperienze ad hoc, approccio alle tecniche di studio, ecc...

Accompagnamento scolastico
Le attività del programma ripercorrono tematiche legate alla matematica, alla lingua italiana e alle conoscenze del territorio.

Sostegno Professionale
Tutti gli allievi seguono momenti di riflessione sul saper essere, individualmente o in piccolo gruppo.

La scuola, durante i colloqui d'entrata, stabilisce le modalità di frequenza sulla base dei bisogni degli allievi e delle informazioni in suo possesso. Durante l'anno, a seconda delle necessità degli allievi, si favoriscono i passaggi dalla modalità accompagnamento individuale e in piccolo gruppo alla modalità accompagnamento classe o viceversa.