Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Gyula Háy (1900-1975)

dall'Ungheria

Gyula Háy (noto anche come Julius Hay) fu un intellettuale e drammaturgo ungherese. Nacque nel 1900 ad Abony e sin dagli anni Venti fu vicino alle cause comuniste, un credo che lo portò a viaggiare in Germania, Svizzera e Russia nel corso degli anni Trenta. Successivamente visse da esiliato e dissidente sia durante la Seconda guerra mondiale, sia nel corso del decennio successivo. Ciò non lo salvò però dalla prigione, dove rimase confinato per tre anni e mezzo dal 1957 al 1960. A metà degli anni Sessanta decise infine di lasciare l'Ungheria per trasferirsi in Svizzera, ad Ascona, dove continuò a scrivere opere teatrali e un'autobiografia; morì nel 1975.

Per saperne di più: