Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Wilfrid Moser (1914-1997)

da Zurigo

Artista esponente importante del tachisme negli anni Cinquanta, coltivò la passione per la pittura sin dall’infanzia. Nel 1931 decise di diventare pittore, proseguendo tuttavia gli studi musicali in violino al Conservatorio a Zurigo. Prima dello scoppio della Seconda guerra mondiale viaggiò molto in tutta Europa. Nel 1940 acquistò una casa a Ronco sopra Ascona e vi costruì il suo atelier. Visse pertanto tra il Ticino e i luoghi dove aveva gli altri due atelier: Zurigo e Parigi. A partire dagli anni Sessanta si dedicò alla scultura di grandi dimensioni in materiale sintetico e colorato. Nel 1974 tornò alla pittura. Nel corso della sua carriera rappresentò la Svizzera alla Biennale di Venezia, fu membro della commissione federale delle belle arti e presidente centrale della Società pittori, scultori e architetti svizzeri.

Per saperne di più: