Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Wladimir Rosenbaum (1894-1984)

dalla Russia

Nato a Minsk nel 1894, Wladimir Rosenbaum fu un antiquario e mercante d'arte di origini russe ed ebraiche. Il primo viaggio risale al 1902, quando dovette seguire la madre a Ginevra per sfuggire ai pogrom zaristi. Da quel giorno abitò sempre in Svizzera e studiò diritto tra Zurigo e Berna. Fu tuttavia in Ticino che fondò la propria vita: a Comologno acquistò la residenza estiva la Barca e, insieme alla moglie Aline Valangin (sposata nel 1917) la trasformò in luogo di rifugio e d'incontro di artisti e intellettuali in fuga dagli orrori della Seconda guerra mondiale, come per esempio Ignazio Silone, Ernst Toller, e Kurt Tucholsky. Nel 1939 si trasferì a Casa Serodine, ad Ascona, e un anno dopo divorziò dalla moglie; qui si occupò di antiquariato sino alla morte, nel 1984.

Per saperne di più: