Vai al contenuto principale Vai alla ricerca


Giovanni Grilenzoni (1796-1868)

dall'Italia

Giovanni Grilenzoni era un conte italiano e fu politico e commerciante. Nacque a Reggio Emilia nel 1796 da una famiglia comitale emiliana; seguì inizialmente la carriera militare, ma in qualità di seguace degli ambienti della Carboneria fu considerato implicato nelle cospirazioni e dunque condannato a morte nel 1821. Si rifugiò in Svizzera e arrivò a Lugano nel 1822, dopo avere viaggiato in Francia, Inghilterra e Belgio. Nel 1834 ricevette la cittadinanza dal Cantone Argovia, dove si era dedicato al commercio di grano. Avverso alla dominazione straniera in Italia, fu espulso dal Ticino dal governo conservatore e venne riammesso dopo la rivoluzione radicale. A Lugano rimase fino alla fine dei suoi giorni, tra visite di Carlo Cattaneo e Giuseppe Mazzini. Morì nel 1868, all'età di 71 anni.

Per saperne di più:

Un busto di Giovanni Spertini a lui dedicato.